Venezia 79 – White Noise

White Noise, scritto e diretto da Noah Baumbach, con Adam Driver, Greta Gerwig, Don Cheadle, Raffey Cassidy, Sam Nivola, May Nivola, Jodie Turner-Smith, André L. Benjamin e Lars Eidinger è il film di apertura, in Concorso, della 79. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, diretta da Alberto Barbera (31 agosto – 10 settembre 2022). Si tratta del ritorno al Lido di Noah Baumbach, dopo aver presentato nel 2019 Marriage Story.

White Noise torna sui temi cari alla sensibilità del regista che, per la prima volta, non attinge al proprio vissuto personale, come già era stato anche per Il calamaro e la balena (2005), ma prende spunto dall’omonimo romanzo di successo dello scrittore, di origine italiana, Don DeLillo. L’adattamento narra la storia di Jack Gladney (Driver), un professore di studi hitleriani, che vive in una citta del Midwest con la sua quarta moglie, Babette (Greta Gerwig) e i loro diversi figli. La rassicurante vita di Jack e della sua famiglia, immersa nelle contraddizioni della società contemporanea, viene sconvolta da un incidente tossico che avvolge la loro area con una nube letale e minacciosa. L’evento mette i protagonisti a confronto con “i misteri universali dell’amore e della morte, e la possibilità della felicita in un mondo incerto”.

WHITE NOISE – (L-R) Greta Gerwig (Babette), May Nivola (Steffie), Adam Driver (Jack), Samuel Nivola (Heinrich) and Raffey Cassidy (Denise). Cr: Wilson Webb/NETFLIX © 2022

Allo stesso tempo esilarante e terrificante, lirico e assurdo, semplicemente ordinario e apocalittico allo stesso tempo, White Noise racconta i tentativi di una famiglia americana contemporanea nell’affrontare i banali conflitti mondani della vita quotidiana, alle prese con i misteri universali dell’amore e della morte, e la possibilità di essere felici in un mondo incerto.

Baumbach ha realizzato un’opera originale, ambiziosa e avvincente, che gioca con misura su più registri: drammatico, ironico, satirico. Il risultato è un film che esamina le nostre ossessioni, i dubbi e le paure radicate negli anni ’80, ma con riferimenti molto chiari alla realtà contemporanea.

“È davvero meraviglioso tornare alla Mostra di Venezia – dichiara Noah Baumbach – ed è un incredibile onore portare White Noise come film della serata di apertura. Questo è un luogo che ama tanto il cinema, ed è un’emozione e un privilegio unirsi agli incredibili cineasti che hanno presentato qui i loro film”.

White Noise vuole descrivere una vita dedita al consumismo, ai suoi feticci: il supermercato, la televisione, le medicine riparatrici, le famiglie non famiglie che solo gli ottimisti potrebbero definire “allargate”, ma che sono sostanzialmente la culla della disinformazione mondiale.

WHITE NOISE – Adam Driver (Jack). Cr: Wilson Webb/NETFLIX © 2022
Regia:Noah Baumbach
Produzione:NBGG Pictures (Noah Baumbach), Heyday Films (David Heyman), Uri Singer
Durata:135’
Lingua:Inglese
Paesi:Usa
Interpreti:Adam Driver, Greta Gerwig, Don Cheadle, Raffey Cassidy, Sam Nivola, May Nivola, Jodie Turner-Smith, André L. Benjamin, Lars Eidinger
Sceneggiatura:Noah Baumbach
Fotografia:Lol Crawley
Montaggio:Matthew Hannam
Scenografia:Jess Gonchor
Costumi:Ann Roth
Musica:Danny Elfman
Suono:Lisa Piñero
Dal romanzo:White Noise di Don DeLillo

Caporedattore cinema per Whipart

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


TOP