Mediterraneo luci e mito: il simbolo e la materia nella mostra a Palazzo Venezia

La luce del mar Mediterraneo, col suo carico di storia e di leggenda, prende forma nelle opere di due artisti singolari, il pittore Ciro D’Alessio e il designer di gioielli Dario Gargiulo, per una mostra di eccezionale suggestione: Mediterraneo, luci e mito nella incantevole cornice di Palazzo Venezia, nel cuore del centro storico di Napoli.«Plasmare la materia incolta, ancora occulta all’esperienza, ricrearne la gioia materica di fantasia è la ludica potenza del simbolo» scrive Carmela di Maro nella sua presentazione critica della mostra. «Mediterraneo, luci e mito, non è una mera mostra d’arte contemporanea, bensì una parabola antiretorica e disincantata sulla terra danzata dagli uomini, ispirata all’abisso di una proteiforme iconicità culturale e ideologica».

Mediterraneo luci e miti

Mediterraneo luci e miti

Materia, luce, forme un dialogo tra artisti

La luce che plasma e dissolve le forme, la luce che si moltiplica nel colore e nelle mutevoli tonalità del lampo: sono i due modi speculari di concepire l’immagine nelle opere di Dario Gargiulo e di Ciro D’Alessio, due linguaggi paralleli che in questa mostra intrattengono un dialogo poetico sulla concretezza primordiale della materia.

Il colore irrompe nelle opere pittoriche di D’Alessio come magmatica esplosione di energia creativa, dando forma con slancio alle emozioni, all’impeto e alla bellezza, riuscendo quasi a dipingere con la luce la consistenza materica di una suggestione.

Forma e simbolo, mito e design si intrecciano nelle opere di Dario Gargiulo. I suoi monili danno forma e sostanza evocativa alla forza della mitologia e delle icone che rappresentano, nella “gioia” materica di un disvelamento di bellezza e mistero, fatto di tanti piccoli dettagli che rendono ogni gioiello unico e complesso.

Mediterraneo luci e miti

Mediterraneo luci e miti

L’onda creativa del Mediterraneo

Una smania primordiale, un’inquietudine ancestrale che anima i pensieri e la fantasia spirando «dalle viscere del Mare Nostrum, e condotta in superficie dall’organo flessibile della luce». È questa la percezione che la mostra, nel suo insieme, intende stimolare, ricercare e raccontare. Un percorso espositivo il cui concept celebra l’identità verace ed esuberante di culture millenarie, come appunto quelle fiorite nell’area del Mediterrano, ricche delle loro variegate influenze, elevate e popolari al tempo stesso, uniche nella loro irruenta originalità.

La mostra è visitabile fino al 27 aprile, per maggiori informazioni è possibile consultare il sito di Palazzo Venezia.

Mediterraneo, luci e mito
Ciro D’Alessio e Dario Gargiulo

La mostra sarà visitabile dal 21 al 27 aprile
tutti i giorni dalle 10.00 alle 22.00
Palazzo Venezia
Via Benedetto Croce 19, Napoli

Informazioni:
Tel 081.552.87.39
E-mail: palazzovenezianapoli@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


TOP