Il Mascheraio va nell’Officina Creativa

Sulle Orme del Mascheraio è il titolo della personale di Massimiliano Vacca che inaugura sabato 8 febbraio 2020 da Lineadarte Officina Creativa, in Via San Paolo 31 (Napoli).

In mostra, le maschere guideranno lo spettatore lungo un percorso magico, perché come scrive Pepe de Sadel nel testo critico che accompagna l’esposizione: “Non è l’uomo a rivelare la maschera, ma il contrario“.

Le maschere hanno da sempre il compito di elaborare la realtà in chiave visionaria, di essere uno schermo per il mondo dei miti e delle leggende, mescolando elementi di cultura primitiva, visione onirica e residui di tracce esoteriche. Dai riti propiziatori e iniziatici ai contesti teatrali e carnevaleschi, le maschere assumono di volta in volta accezioni diverse, seguendo modi, tempi e regole ispirate dalla sua funzione di esorcizzare, propiziare, spaventare o ironizzare.

Massimiliano Vacca Mascheraio
Diogene, ph. Cristiana Muntoni

Massimiliano Vacca realizza pezzi unici dal carattere satirico, fantasioso, talvolta irriverente, dalla forte carica emotiva. Arricchite da diversi inserti e colorate con sostanze di origine naturale (come caffè, cipolla, cavolo) i volti, gli animali e le altre figure fantastiche lasciano ampio spazio di immaginazione all’osservatore.

Durante la serata è prevista una performance di Massimiliano Vacca che, insieme a Simonetta Boscu, sua compagna nell’arte e nella vita, mostrerà in chiave simbolica come il rapporto in una coppia possa tramutarsi e finire in violenza.

L’azione performativa si avvarrà delle maschere, perché in ogni persona convivono in maniera conflittuale diverse personalità, la discrepanza tra tra ciò che si è e ciò che si vorrebbe essere è il proprio lato oscuro.

Alla iniziale diffidenza subentrano la conoscenza e l’innamoramento, ma si possono anche fare strada desideri ossessivi e fantasie oscure, che sfociano nella violenza.

Sulle Orme del Mascheraio
personale di Massimiliano Vacca
performance di Massimiliano Vacca e Simonetta Boscu
LOC Linea D’Arte Officina Creativa
Via San Paolo 31 (Napoli)
Vernissage 8 febbraio ore 18
La mostra sarà visitabile fino al 15 febbraio 2020
Info: www.lineadarte-officinacreativa.org

2 Comments

  1. Andrea ha detto:

    Alcuni studiosi identificano l’etimo del termine maschera proveniente dall’arabo “maskarah” che significa: burattino.
    In documenti latini del 643 d.c. si trova una relazione col termine “striga” appunto, strega.
    Le maschere di Massimiliano non sono né burattini ne streghe ma rappresentano a mio avviso l’espressione di un inconscio che viene fuori dandoci l’illusione di ingannare un destino beffardo e silenzioso.
    L’enigmatica voce dell’altra parte di noi stessi!

    Invito tutti ad andare a visitare la personale di Massimiliano al quale faccio i miei sinceri auguri per un meritato successo.

    Andrea Lai

    1. Whipart ha detto:

      Ciao Andrea, grazie per il tuo commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


TOP