Cosa succede sul web durante la pandemia. Le iniziative culturali online per stare (ancora) a casa dal 30 marzo al 5 aprile

Il famigerato Covid-19 è ancora parte del nostro quotidiano, così come tutte le limitazioni richieste dal contenimento del contagio. In attesa che tutto questo diventi un ricordo, possiamo trovare conforto nelle numerose iniziative culturali online.

Per questa settimana, Napoli propone: le visite virtuali all’Osservatorio Astronomico, il videogame del MANN Father&son tradotto in napoletano ed i podcast del Teatro Tram.

L’Osservatorio Astronomico

Il MuSA – Museo degli Strumenti Astronomici sito all’interno dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte è l’unico museo astronomico pubblico dell’Italia centro-meridionale aperto ai visitatori.

Iniziative culturali online MUSA

Inaugurato nel 2012, il MuSa riunisce, in circa 400 metri quadri, strumenti astronomici che vanno dalla metà del Cinquecento fino al Novecento: cannocchiali, teodoliti, fotometri, spettrografi, il celebre Cerchio meridiano di Reichenbach & Utzschneider (un telescopio del 1814, presente fin dalla fondazione dell’Osservatorio), il modernissimo “tunnel spazio-temporale” che illustra il passaggio dall’astronomia antica alla ricerca scientifica e la biblioteca virtuale, che permette di sfogliare alcuni volumi rari e di pregio conservati nella biblioteca dell’Osservatorio.

Iniziative culturali online MUSA

Il tour virtuale, accessibile tramite Google Maps a questo link, è molto semplice e permette di passeggiare all’interno delle sale del museo semplicemente cliccando sulla freccia che indica la direzione.

Father&Son, il videogioco del Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Il Museo Archeologico di Napoli ha al suo attivo già diverse iniziative culturali online, che risalgono a prima del Covid-19. Raggiunge un ulteriore primato con Father&Son, che è il primo videogioco narrativo in 2D a scorrimento laterale prodotto da un museo archeologico. La versione originale, lanciata nel 2017 in inglese, si può scaricare sul proprio cellulare da Google Play e App Store, ma da pochissimi giorni è disponibile (sul solo Google Play) anche in napoletano e tra breve (20 aprile) lo sarà anche in tedesco e giapponese.

Iniziative Culturali Online Father-Son

Il gioco è stato realizzato dall’Associazione Tuo Museo per il MANN e al momento vanta 4 milioni di download in 97 paesi del mondo. La sua traduzione in dialetto è stata curata dall’avvocato Vincenzo De Falco, noto per il compendio sull’Alfabeto napoletano, ed è frutto anche di un confronto con gli studenti partenopei e di ricerche su diversi linguaggi (come la canzone, per esempio) per selezionare vocaboli correnti che hanno mantenuto, nel corso del tempo, lo stesso significato.

La storia del gioco è semplice: il giovane Michael riceve una lettera dal padre archeologo, che è scomparso prima che lui nascesse. Comincia così un viaggio alla scoperta del genitore, che lo condurrà nell’antica Roma, a Pompei, poco prima dell’eruzione del 79 d.C., in Egitto, nell’età borbonica e per le strade della Napoli di oggi.

Iniziative culturali online Father-son

L’interazione ed il dialogo con altri personaggi del gioco consente a Michael di progredire nell’avventura e ricostruire la storia della sua famiglia.

Father&Son utilizza grafiche dipinte a mano dall’artista inglese Sean Wenham e la sua colonna sonora, creata dal musicista polacco Arkadiusz Reikowski, è scaricabile dal sito ufficiale del gioco a fronte di una donazione.

I podcast del TRAM

Il TRAM (acronimo di Teatro, Ricerca, Arte e Musica) è un teatro indipendente gestito dall’Associazione Culturale Teatro dell’Osso che produce gli spettacoli della compagnia residente. Oltre ad ospitare spettacoli di drammaturgia contemporanea organizza laboratori di teatro ed eventi legati al mondo dell’arte, della letteratura, della musica.

Sul suo sito www.teatrotram.it propone tre diversi podcast: le Leggende Napoletane di Matilde Serao (lette da Orazio Cerino), le Novelle Napoletane di Salvatore Di Giacomo (lette da Titti Nuzzolese) e I grandi Personaggi del Teatro, a cura di Mirko Di Martino.

I podcast de Le leggende Napoletane cominciano con Il Mare, protagonista della vita della città oggi come ieri. Pubblicato per la prima volta nel 1881, il volume è un classico della letteratura napoletana dell’Ottocento e riunisce i racconti leggendari che si narrano da secoli sulle origini di Napoli e su alcuni dei suoi elementi più caratteristici, come l’invenzione dei maccheroni al ragù, ‘O Munaciello (spiritello dispettoso e crudele), Il Diavolo di Mergellina (sulla tentazione e la bellezza).

Novelle Napoletane Di Giacomo

Le Novelle Napoletane di Salvatore di Giacomo raccontano invece la Napoli dei vicoli, vera e brulicante di varia umanità. Il primo Podcast riguarda Menuetto, racconto del crepuscolo di un amore, battuto dall’avanzare del tempo.

Iniziative Culturali Online Medea Podcast
Frederick Sandys, Medea

Per i Grandi Personaggi del Teatro esordisce Medea, eroina tragica per eccellenza, raccontata con fedeltà al classico greco. Alla voce del narratore (Mirko Di Martino) si alternano stralci delle interpretazioni teatrali.

Sono innamorata dell'Arte ed ho una relazione di lunga durata con la comunicazione multimediale. Internet è la mia seconda casa e niente mi piace di più che condividere le mie passioni con chi ha la pazienza di leggermi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


TOP