Correlazioni Astratte nel segno del Bello in mostra alla galleria “Il Triangolo” di Cosenza

Sarà inaugurata sabato 7 Aprile 2018, alle ore 17, la mostra  Correlazioni Astratte a cura di Maurizio Vitiello, sociologo e critico d’arte, responsabile per la cultura e le arti visive dell’Associazione Nazionale Sociologi – Dipartimento Campania, con opere di tre artisti campani: Eduardo FERRIGNO, Antonio IZZO, Gianni ROSSI.

Sul filo dell’astrazione e nel segno della Bellezza sono giocate e intersecate le correlazioni astratte amalgamate da Maurizio Vitiello in questa mostra che propone tre nomi del panorama artistico contemporaneo campano nelle cui opere l’indicazione geografica non emerge come carattere distintivo (e spesso limitante), ma si concretizza nella ricerca di un altrove che evidenzia tre percorsi dissimili, ma paralleli e in linea di continuità con quella mostra “Fuori dall’ombra (anni ’45 – ’65)” che in un passato recente raccolse, come linea programmatica, le istanze di rinnovamento di un territorio che ha voglia di entrare da protagonista nel dibattito contemporaneo.

Antonio Izzo

Uno spaccato, un piano sequenza che restituisce un dialogo a più voci, fatto di capoluoghi e di centri limitrofi, che ieri, come oggi, rinnova l’interesse per la ricerca del Bello individuato come ubi consistam e volano culturale di una terra purtroppo martoriata. Evasione o denuncia, l’arte raccoglie le istanze di un rappel à l’ordre, di un invito alla partecipazione per piantare altrove e lontano dalle abusate retoriche i semi fruttuosi di una contemporaneità che esiste fuori dal portato locale e spesso si muove nelle segrete stanze di underground misconosciuto, ma fervido di interessanti novità e talenti che aspettano di esprimersi e imporsi al grande pubblico.

Galleria Il Triangolo con il direttore Enzo Le Pera

Tanti gli spunti che emergono da Correlazioni Astratte indirizzati nel senso della novità, ma anche nel gesto sapiente di chi sa calibrare la propria cifra stilistica nel solco dei percorsi storici.

Gestualità e materia, incastonate e incise nello spessore della pellicola pittorica, si intersecano nell’opera di Antonio Izzo con un deciso indirizzo informale nelle sue varie correnti; simboli aniconici, simili a cuori infranti, si stagliano su paesaggi indefiniti, svaporati, appena evocati, dal gusto decisamente contemporaneo, si concretizzano nell’opera di Eduardo Ferrigno; non ultimo, poi, nel caso di Gianni Rossi, l’urgenza della contemporaneità s’indirizza nel riferimento ai capiscuola dell’astrattismo in Italia, per tutti a Piero Dorazio, il cui dato geometrizzante è sapientemente evocato, tracciato, cesellato e incastonato nello spessore della materia. Sono questi, senza dubbio, la cartina di tornasole e insieme i frutti di un humus culturale fertile e di livello che attinge e mira al contesto e all’ampio orizzonte internazionale.

Eduardo Ferrigno

In definitiva il cammino di questi tre artisti, citando le parole del curatore Maurizio Vitiello, nel catalogo della mostra: “è accattivante, va verso il “bello” e il loro impegno è sincero; finitime sono le loro impostazioni, e, tra le loro opere, si colgono, si avvertono e si percepiscono “scambi di confine”, nell’alveo di produzioni serissime e nel concreto ventaglio di traguardi raggiunti, già, coerentemente, alle spalle”.

Correlazioni Astratte

a cura di Maurizio Vitiello

Opere di: Eduardo Ferrigno, Antonio Izzo, Gianni Rossi

Galleria d’Arte “Il Triangolo” diretta da Enzo Le Pera

Via degli Alimena, 31d, 87100 Cosenza
0984.73633 –
www.galleriailtriangolo.com  –  info@galleriailtriangolo.com, diretta da Enzo Le Pera.

L’esposizione resterà aperta sino al 20 aprile 2018;  orario galleria: 10,30-13.00/16,30-20.00.

Catalogo in galleria.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


TOP