ArteCinema: al via la XXII edizione

 ArteCinema – Festival Internazionale di Film sull’Arte Contemporanea è, da più di venti anni, un punto di riferimento nella vita culturale di Napoli e non solo. La sua XXII edizione prende il via domani 19 ottobre dal Teatro San Carlo, per proseguire nei giorni 20, 21 e 22 nella consueta location del Teatro Augusteo.

Con la proiezione dei 25 documentari sui maggiori artisti, architetti e fotografi della scena internazionale ed il focus dedicato alla figura femminile nel mondo dell’arte, ArteCinema si conferma un appuntamento imperdibile per chi vuole saperne di più sulla poetica di coloro che si dedicano all’arte, per vederli al lavoro nei loro atelier e per mostrare l’evoluzione dei loro linguaggi nel panorama internazionale.

La serata del 19 ottobre vede la proiezioni di due documentari. Il primo, Novantatremiliardi di albe – Francesco Arena, di Domenico Palma, racconta il viaggio di un masso di granito rosa dalla Gallura a Capri e la sua trasformazione nell’opera site specific di Francesco Arena. Il secondo è The Secret Life of Portlligat – Salvador Dalí’s House di David Pujol, che evidenzia, attraverso la casa che Salvador Dalí fece costruire a Portlligat, il legame del pittore con il paesaggio di Cadaqués, Portlligat e Cap de Creus, ed il rapporto con suo padre e con sua sorella Anna Maria.

ArteCinema e le donne

Nel programma di quest’anno è compresa una selezionedi documentari dedicati alle donne che hanno lasciato un segno con la loro arte. Come Eva Hesse diretto da Marcie Begleiter (sabato 21, ore 20:45) protagonista scena artistica degli anni ’60 con le sue sperimentazioni di materiali innovativi come plastica, lattice e vetroresina.

ArteCinema

EVA HESSE – EVA HESSE regia di Marcie Begleiter

L’ultima intervista a Louise Bourgeois (Louise Bourgeois, diretto da Nina e Klaus Sohl, (sabato, ore 19:45), la signora della scultura scomparsa nel 2010, precede Objectif Femmes di Julie Martinovic e Manuelle Blanc (venerdì, ore 20:50) che dà la parola a quattro esperti di fotografia e altrettante fotografe famose (Sarah Moon, Jane Evelyn Atwood, Dorothée Smith e Christine Spengler) per approfondire il lavoro di artiste emblematiche nella storia della fotografia come Berenice Abbott, Margaret Bourke White, Helena Almeida, Julia Margaret Cameron, Imogen Cunningham, Nan Goldin, Dorothea Lange, Dora Maar, Vivian Maier, Sarah Moon, Cindy Sherman, Grete Stern, Francesca Woodman.

ArteCinema

GRETE STERN © Galeria Jorge Mara- La Ruche – OBJECTIF FEMMES regia di Manuelle Blanc, Julie Martinovic

Women Artists: Jenny Holzer (diretto da Claudia Müller, domenica ore 17:40) rappresenta un ulteriore appuntamento con l’altra metà dell’arte e fa parte di una serie di quattro episodi in cui a un’artista contemporanea viene chiesto di curare una mostra virtuale di altre artiste la cui opera ha influito sulla propria formazione. Jenny Holzer ne ha scelte ventiquattro per mostrare le forme espressive e le sfaccettature dell’arte al femminile nel corso della storia.

ArteCinema e gli uomini

Non mancano proiezioni interessanti anche sul fronte maschile: come Bill Viola: The Road to St Paul’s (di Gerald Fox, sabato, ore 16) in cui il regista documenta la realizzazione poco più che decennale di due importanti opere video, Mary e Martyrs, installate nella Cattedrale di St. Paul a Londra, Jan Fabre at the State Hermitage Museum (di Wannes Peremans, sabato, ore 21:30) che documenta la recente mostra dell’artista.

ArteCinema

BILL VIOLA – THE ROAD TO SAINT PAUL’S 2016 regia di Gerald Fox

Ed ancora: Take me (I’m Yours) di Heinz Peter Schwerfel (venerdì, ore 18) relativa all’omonima esposizione realizzata alla Monnaie de Paris nel 2015 dall’artista Christian Boltanski e dal curatore Hans Ulrich Obrist in cui ai visitatori era chiesto di toccare, prendere, mangiare, bere o…accompagnare le opere di Hans-Peter Feldmann, Yoko Ono, Felix Gonzales Torres, Carsten Höller, Christian Boltanski, Daniel Spoerri, Gilbert & George.

ArteCinema

GILBERT & GEORGES – LIVE ART: TAKE ME (I’M YOURS) regia di Heinz Peter Schwerfel

Una menzione particolare merita Pavlensky – Man and Might (di Irene Langeman, sabato ore 23). È dedicato all’artista russo Pyotr Pavlensky che nelle sue performance a sfondo politico ha operato atti estremi come cucirsi la bocca, inchiodare lo scroto al selciato della Piazza Rossa, dare fuoco alla porta della sede dei servizi segreti russi. Le sue azioni lo hanno portato a trascorrere quasi un anno in galera, ma non ha mai abbandonato il suo lavoro a difesa della libertà dell’individuo di fronte al potere dello Stato.

La sezione Architettura

Tra i film della sezione Architettura spicca Frei Otto: Spanning the Future, che apre le proiezioni al Teatro Augusteo, (di Joshua V. Hasse, venerdì ore 16) ed è dedicato al lavoro dell’architetto tedesco celebre per le sue tensostrutture ed autore tra l’altro della copertura dello Stadio Olimpico di Monaco di Baviera.

ArteCinema frei otto

FREI OTTO – SPANNING THE FUTURE regia di Joshua V. Hassel

Lag iornata di domenica è aperta dal documentario Tadao Ando: Samurai Architect (di Shigenori Mizuno, domenica, ore 16) sull’architetto autodidatta giapponese, ormai ultrasettantenne, in cui la forte personalità, la lingua tagliente ed il senso dell’umorismo sono in aperto contrasto con i suoi lavori in calcestruzzo, ispirati ai principi di semplicità della filosofia zen.

ArteCinema

TADAO ANDO – TADAO ANDO SAMURAI ARCHITECT regia di Shigenori Mizuno

La sezione Fotografia

La sezione Fotografia riunisce il film Koudelka: Shooting Holy Land (domenica, ore 20) in cui il regista Gilad Baram documenta le tappe del viaggio del fotografo ceco in Terra Santa e Picasso et les photographes (di Mathilde Deschamps-Lotthé, venerdì, ore 17:15) gli ultimi tre fotografi ancora viventi tra tutti coloro con cui l’artista aveva stretto rapporti di amicizia e di complicità, ovvero Lucien Clergue, David Douglas Duncan e André Villers, raccontano il loro rapporto con il genio spagnolo e la sua visione dell’immagine, della creazione e del teatro.

ArteCinema

JOSEF KOUDELKA – Gilo Settelment overlooking Beit Jala | by Gilad Baram – SHOOTING HOLY LAND regia di Gilad Baram

Come accedere: orari, prezzi, indicazioni

  • Tutti i film sono proiettati in lingua originale con traduzione simultanea in cuffia.
  • L’ingresso alle proiezioni del Teatro Augusteo è gratuito. Per la partecipazione alla serata inaugurale al Teatro San Carlo è 
necessario accreditarsi on line sul sito www.teatrosancarlo.it o direttamente presso il botteghino del teatro, pagando un diritto di prenotazione di 10€.
  • orari
:
    • 19 ottobre ore 20.00 – Teatro San Carlo
    • 20 – 21 – 22 ottobre ore 16.00 – 23.30 – Teatro Augusteo – Piazzetta Duca d’Aosta, 263
  • Il programma completo è disponibile sul sito della maifestazione (www.artecinema.com).
  • Oltre alle consuete proiezioni presso i due teatri, nell’ambito di Progetto XXI, sono previste le seguenti proiezioni dedicate:
    • agli studenti delle scuole secondarie, presso l’Institut Français di Napoli – venerdì 20 ottobre, ore 10.00
    • ai detenuti presso la casa circondariale di Nisida, venerdì 20 ottobre, ore 10.00
    • ai detenuti nel carcere di Secondigliano,sabato 21 ottobre, ore 10.00

Sono innamorata dell'Arte ed ho una relazione di lunga durata con la comunicazione multimediale. Internet è la mia seconda casa e niente mi piace di più che condividere le mie passioni con chi ha la pazienza di leggermi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


TOP