Questo è il teatro della corte

Francesca Cecconi - 08.04.2011 testo grande testo normale

Tags: Armando Punzo, Hamlice, Compagnia della Fortezza,Politeama Viareggio, Teatri della Versilia

Un teatro in tripudio per l'ultimo spettacolo della stagione teatrale dei "Teatri della Versilia" andato in scena giovedì 31 marzo al teatro Politeama di Viareggio.

Dalla fusione di Hamlet e Alice (quella di Lewis Carroll), ecco che nasce Hamlice, l'ultimo spettacolo della Compagnia della Fortezza diretto da Armando Punzo.
Evento performativo di grande rilievo all'interno della stagione teatrale dei Teatri della Versilia dove, da sempre, si sono susseguiti spettacoli di stampo classico senza mai puntare a qualcosa di particolarmente innovativo (a eccezione della Compagnia del Carretto con il superlativo Amleto). Finalmente, con l'ultimo spettacolo, i Teatri della Versilia hanno 'osato'.

Una folla di persone si accalca agli ingressi per accedere al magico mondo di Punzo.
Il pubblico viene accompagnato e dilettato dalla voce dello stesso regista che, su tacchi altissimi, vaga nella platea insieme ai suoi artisti, incutendo anche un po' di paura nel momento in cui declama: "Entrate, entrate pure ma ci vuole del coraggio per entrare qui dentro".
E in effetti il coraggio non deve mancare per assistere a questo spettacolo dove il pubblico viene fagocitato dalle immagini che vengono proposte con un ritmo incalzante. Frasi e parole sono visualizzate sulle pareti e sulle quinte della magica scatola teatrale con una struttura scenografica di grande impatto visivo. Il bianco e il nero predominano sulla scena, la quale dà però libero sfogo anche a intramezzi colorati e vivacissimi, dati da personaggi extradiegetici che, comunque, commentano la storia o ne danno una diversa interpretazione.

Lo spettacolo non è né Alice né Amleto, bensì un connubio di entrambe le opere, che non vengono mai prese in considerazione in maniera separata. La quarta parete non esiste, i personaggi si siedono nel pubblico, gesticolano e giocano con esso, lo toccano, lo accarezzano, lo rendono partecipe: lo spettatore è parte integrante dello spettacolo. Parole su parole, che si disintegrano in maniera metaforica ma anche reale, nel momento in cui, gli attori, in un vortice estraniante, fanno volare in aria lettere di polistirolo, 'aiutati' dal pubblico.
Applausi applausi e ancora applausi, questo è il sottofondo musicale dell'ultima scena, che sovrasta addirittura la colonna sonora di base. Uno spettacolo in cui musica, teatro e arte coincidono in un'unica essenza. Dal punto di vista musicale, oltre alle basi registrate si ha anche un musicista che dal vivo ci delizia con una quasi ininterrotta performance live che va a intrecciarsi alla densa soundtrack intessuta di opprimenti basse frequenze simili a un continuo rombo di tuono. 'In diretta' sono anche i quadri-disegni offerti da un artista della compagnia che, posto sulla sinistra del palco, intinge il pennello e lo fa scivolare sopra l'album creando così istantanee dello spettacolo.

L'unico punto a sfavore di questo Hamlice, è la sua forma ciclica e reiterata, che in qualsiasi momento poteva finire, come in qualsiasi momento poteva ricominciare senza destare allarmismi. Qualsiasi fosse la fine però, il pubblico di Viareggio si sarebbe comunque alzato in piedi per acclamare per molto tempo gli attori della Compagnia della Fortezza.
"Questo è il teatro della corte!"

  • Questo è il teatro della corte

Gli ultimi commenti

Dialoghi del silenzio - mostra personale di Pedro Zamora a cura di Massimiliano Bisazza
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Premio Letterario Nabokov e Premio Nabokov Racconti
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

“L’ultima Foglia Che Cade” il primo singolo di Federica Morrone
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 03-04-2013 al: 01-01-2013

ArtExpo Barcelona 2
Città: Barcellona - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013