Il ''santo jullare'' Francesco: tutto quello che vi hanno detto è falso

Luca Pantanetti - 23.01.2011 testo grande testo normale

Tags: pirovano, dario, fo, jullare

Mario Pirovano porta in scena il testo del maestro Dario Fo e narra la storia apocrifa (ma vera) del santo predicatore dei poveri e degli animali alla moda dei giullari... come Francesco.

Pirovano si presenta davanti al tribunale della Storia per perorare la causa di San Francesco, contro le falsità dell'agiografia ufficiale commissionata dalla Chiesa. Portando in scena il testo del maestro Dario Fo, Lo santo jullare Francesco, Mario Pirovano ha aperto la stagione del Teatro Mugellini di Potenza Picena (MC) lo scorso 15 gennaio 2011. E per la prima volta quello che è stato pensato come spettacolo senza orpelli per attore solo, viene introdotto da musiche medievali: Pirovano invita sul palco una giovane musicista, Giulia Vasapollo, in apertura e intermezzo con arpa celtica e salterio.

Un testo – quello de Lo santo jullare Francesco – che porta alla luce, attraverso ricerche in documenti dell'epoca e l'assemblaggio di testimonianze rintracciate po' in tutta Europa, la vera storia del santo. Una storia fatta di pacifica – e quasi involontaria – ribellione, di testarda fede nella parola di Dio e nel messaggio di Cristo così come contenuto nei Vangeli, e non come re-interpretato dalla Chiesa. Ecco allora che Francesco balza sul palco – letteralmente – ben diverso da come ce lo descrive Fra' Bonaventura da Bagnoregio, al quale il Papa commissionò la stesura della “biografia ufficiale”; e al Bagnoregio andò anche il compito di distruggere ogni documento che potesse far luce sulla vita di quel “folle” che si definiva “giullare di Dio” e andava per le piazze, i mercati, le campagne a predicare il Vangelo in volgare senza nemmeno avere i voti. Ma “le bugie hanno le gambe corte” come dicono i nostri nonni e come ci ricorda Pirovano dal palco, e qualcosa scampa alla distruzione, come uno dei libri che compongono La leggenda dei tre fratelli, che svela le menzogne del Bonaventura.

Ma chi fu veramente Francesco? Fo lo riscopre come un grande comunicatore, capace di conquistare intere folle con la sua mimica trascinante, le sue capacità recitative, che Pirovano ripropone con energia esuberante in scena, alla moda di un giullare medievale... proprio come Francesco. Ripercorrendo i momenti esemplari della sua storia, come l'addomesticamento del lupo, le prediche in volgare, la concione ai bolognesi, l'incontro con Innocenzo III, Pirovano dà vita a monologhi trascinanti in grammelot, quella tecnica espressiva che assembla suoni, onomatopee e dialetti per formare una sorta di “linguaggio universale”, che Fo ha adottato per dar corpo alla “sua” lingua medievale – giacché il dialetto umbro dei testi originali sarebbe risultato incomprensibile.

Un lavoro di ricerca certosina durato quasi 40'anni, quello di Fo, che lo stesso Pirovano (autore della traduzione del testo in lingua inglese) prosegue oggi con immutato slancio, riscoprendo tracce della grandezza e dell'influenza di Francesco in tutte le culture del mondo, in ogni angolo della Terra. E dal palco trascina le folle con grandi doti di affabulatore, intercalando i monologhi e intrecciando le storie di Francesco con quella della censura di cui fu vittima; con l'entusiasmo di chi lotta per portare alla luce la verità su un uomo che faceva tremare anche i potenti predicando pace e uguaglianza.



Nelle Immagini:
1. - 2.Mario Pirovano è il santo jullare Franscesco al Mugellini di Potenza Picena.
3.La musicista Giulia Vasapollo.
4.La locandina dello spettacolo al Festival di Spoleto.





  • Il ''santo jullare'' Francesco: tutto quello che vi hanno detto è falso

  • Il ''santo jullare'' Francesco: tutto quello che vi hanno detto è falso

  • Il ''santo jullare'' Francesco: tutto quello che vi hanno detto è falso

Gli ultimi commenti

Dialoghi del silenzio - mostra personale di Pedro Zamora a cura di Massimiliano Bisazza
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Premio Letterario Nabokov e Premio Nabokov Racconti
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

“L’ultima Foglia Che Cade” il primo singolo di Federica Morrone
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 03-04-2013 al: 01-01-2013

ArtExpo Barcelona 2
Città: Barcellona - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013