L'assoluto con conflitto: parte il 24 giugno la Milanesiana...

Maddalena Peluso - 08.06.2007 testo grande testo normale

Tags: Milanesiana, Vittorio Sbarbi, Elisabetta Sgarbi, Maddalena Peluso

Parte il 24 giugno e continua con numeri da capogiro (22 appuntamenti in cartellone, 14 aperitivi con gli autori, oltre 100 ospiti internazionali in scena e 22 proiezioni cinematografiche). E'l'ottava edizione del "La Milanesiana". Naturalmente a Milano...

I conflitti con l'assoluto: le teorie scientifiche, filosofiche, musicali e letterarie che avvicinino l'uomo all'idea universale di assoluto. Si preannuncia densa di appuntamenti e intellettualmente stimolante "La Milanesiana", manifestazione promossa dalla Provincia di Milano, organizzata dalla Fondazione I Pomeriggi Musicali/Teatro Dal Verme.
Ad ideare e dirigere la manifestazione, giunta all'ottava edizione, è Elisabetta Sgarbi, sorella dell'assessore alla Cultura di Milano.
Si comincia dunque il 24 giugno con incontri, conferenze, aperitivi e spettacoli culturalmente "alti".
Si vedrà se il pubblico, atterrito da sempre dai "conflitti", per di più "assoluti", si farà attrarre dal pretenzioso cartellone, ricco di ospiti internazionali, affermati studiosi e letterati... Ad inaugrare la rassegna saranno il premio Pulitzer Michael Cunningham e il fotografo americano Andres Serrano, seguiti dal concerto di Antony & the Johnsons. In chiusura invece al Teatro degli Arcimboldi Umberto Eco e i Berliner Philharmoniker e Lou Reed con Berlin.
Le ultime tre serate si svolgeranno invece alla Scala con lo scrittore Colm Tóibín e lo spettacolo di Saburo Teshigawara, a cura del Comune di Milano e al Teatro degli Arcimboldi.
Tutto all'insegna della "contaminazione delle arti". E si sa che Milano a "contaminare" non ha mai avuto rivali.
Così oltre alla letteratura, musica, cinema, si sono aggiunte quest'anno, all'interno della rassegna, scienza e medicina: Riccardo Giacconi, Premio Nobel per la Fisica, il biologo molecolare Günter Blobel, il geochimico russo Erik M. Galimov saranno alcuni degli ospiti che intrecceranno la scienza con le arti, per dar vita a "conversazioni collettive". Leggittime le perplessità. Ma certamente l'imponente rassegna riuscirà a catalizzare attenzione di pubblico, conducendo in città nomi illustri della cultura contemporanea. Il tenore dei singoli appuntamenti sarà poi da valutare.
La presentazione della rassegna cita: "La sfida sarà doppia: quella di mostrare la relatività di ogni Assoluto, senza limitarne la portata, e quella, ancora una volta, di non arretrare davanti al nuovo, ma di renderlo comprensibile". E ci si augura che tutti riescano a "comprendere". Da non perdere senza alcun dubbio sarà Berlin, concerto di Lou Reed con scenografie di Julian Schnabel, in cui Berlino diventa "la metafora delle anime "scisse", della crisi di valori che abbiamo tutti sotto gli occhi".
Il premio "Omaggio al Maestro", invece, verrà riconosciuto quest'anno al regista russo Alexandr Sokurov.
Numerosi poi gli "aperitivi con l'autore", ad ingresso libero fino ad esaurimento posti, per sostituire la routine dei matinèe sul Lago di Garda.
Prevista, e sicuramente interessante, una giornata dedicata ai "Cento anni di Alberto Moravia", con la proiezione del documentario inedito "Gli Elmolo", con la regia di Dacia Maraini e la partecipazione di Alberto Moravia, prodotto da Angelo Rizzoli e dal Corriere della Sera nel 1979.
Vittorio Sgarbi non ci pensa due volte: è proprio "La Milanesiana", la più importante manifestazione culturale di Milano e per questo apre il Teatro alla Scala e il Teatro degli Arcimboldi, promettendo di far ancora di più il prossimo anno. Filippo Penati continua: La Milanesiana è "una palestra di sguardi eclettici sul mondo". Speriamo non faccia troppo caldo. Altrimenti si rischierà di sudare.

I luoghi de La Milanesiana
Le serate
Teatro Dal Verme (via S. Giovanni sul Muro 2)
Teatro alla Scala (via Filodrammatici 2)
Teatro degli Arcimboldi (viale Dell'Innovazione 1)
Proiezioni cinematografiche (incontri con il regista)
Spazio Oberdan (viale Vittorio Veneto 2)
Aperitivo con gli Autori
Sala Buzzati (via Balzan 3, angolo via San Marco 21)
Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia (via S. Vittore 21)


Le serate a pagamento
Le serate de La Milanesiana (vedi Programma) sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti, a eccezione di:
Domenica 24 giugno - Horror has gone - Euro 10
Martedì 26 giugno - Libertà assoluta - Euro 10
Mercoledì 27 giugno - L'Assoluto di Israele - Euro 10
Martedì 3 luglio - Antartide: Assoluto naturale - Euro 10
Giovedì 5 luglio - La faccia nascosta della Luna e della Vita - Euro 10
Venerdì 6 luglio - L'Assoluto femmineo - Euro 10
Domenica 8 luglio - Black Water (Teatro alla Scala) -Euro 25
Lunedì 9 luglio - Assoluto e relativo (Teatro Arcimboldi) - Euro 10
Martedì 10 luglio - Berlin (Teatro Arcimboldi) - Euro 36/46
I biglietti sono in vendita dal 26 aprile presso il circuito TicketOne.

Le proiezioni cinematografiche
Per assistere alle proiezioni cinematografiche che si terranno allo Spazio Oberdan è indispensabile ritirare un tagliando di ingresso alla biglietteria dello Spazio Oberdan, a partire dalle ore 10 del giorno precedente la proiezione.

Informazioni per il pubblico:
Provincia di Milano/Settore cultura
Tel.02.7740.6308
02.7740.6326
Teatro Dal Verme
Tel.02.879.05

Servizio gratuito: per ricevere info su eventi Milanesiana inviare sms "milanesiana sì" ai numeri 47740 se utente tim 339/9947740 se altri gestori


  • L'assoluto con conflitto: parte il 24 giugno la Milanesiana...

Gli ultimi commenti

Dialoghi del silenzio - mostra personale di Pedro Zamora a cura di Massimiliano Bisazza
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Premio Letterario Nabokov e Premio Nabokov Racconti
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

“L’ultima Foglia Che Cade” il primo singolo di Federica Morrone
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 03-04-2013 al: 01-01-2013

ArtExpo Barcelona 2
Città: Barcellona - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013