Numero6: I love you in maniera lenta. Molto lenta

Annalisa Esposito - 23.12.2010 testo grande testo normale

Commenta questo articolo


Tags: Numero6, I love you fortissimo

«Con questo EP ci ributtiamo nella mischia con lo stesso entusiasmo di quando, a vent'anni, pubblicavamo Radical Kitsch dei Laghisecchi». Numero6

Primo singolo estratto da I Love You Fortissimo è “Maledetta”. Pubblicato il 19 novembre 2010 il nuovo album dei Numero 6 arriva a distanza di quattro anni dal precedente CD, Dovessi Mai Svegliarmi, che ha permesso al gruppo di essere considerato come 'una delle realtà più interessanti del panorama indie-rock italiano', già reduci da ulteriori consensi positivi ricevuti con il disco del debutto Iononsono, avvenuto nel 2004. I Numero6, il cui nome deriva dalla serie tv di culto inglese The Prisoner, sono formati da Michele Mezzala Bitossi (voci, chitarre), Andrea Calcagno (basso, sintetizzatori), Tristan Martinelli (tastiere, cori) e Stefano Piccardo (chitarre, cori) e la loro musica è caratterizzata da un pop-rock frizzante, in cui trovano spazio armonie e progressioni di accordi insolite. Inoltre, dal punto di vista della line up, la realizzazione di I love you fortissimo ha coinciso con il ritorno di Andrea Calcagno 'Tarick 1' al basso e l'entrata dell'eclettico polistrumentista Martinelli, che firma la produzione artistica insieme a Bitossi.

«Se il primo corso dei Numero6 (Iononsono) era segnato da una naiveté di fondo che portava Bitossi e gli altri a uscire dalle obliquità dei Laghisecchi per affondare in un contesto college di tastierine e parole cesellate, e il secondo (Dovessi mai svegliarmi) consegnava la maturità compositiva e un abbraccio al folk pop d'autore, la nuova ondata di canzoni […] prende sempre spazio dalla vita e rafforza le convinzioni precedenti, da una parte ondeggiando fra l'autoanalisi e lo storytelling in una dimensione preferenziale e riuscita, dall'altro spingendo le chitarre all'elettricità che è loro propria, senza dimenticare le ascendenze jingle-jangle, 60s oriented e l'abilità melodica», racconta la band a proposito di I Love You Fortissimo.

Un po' Baustelle, un po' Perturbazione, i Numero6 cercano comunque un proprio spazio nel vasto sottobosco musicale italiano, allontanandosi dalla tradizione musicale del 'bel paese' con testi ironici, articolati, melodie nostrane, semplici nel complesso e per questo piacevoli. Con tale progetto la band ligure produce un ulteriore prova del loro talento, eppure sembra non esserci abbastanza tempo per soffermarsi egregiamente su questo disco. Ci troviamo di fronte ad un lavoro discografico amabile nell'insieme, ma sono poche le tracce che conquistano immediatamente l'attenzione. Manca quel particolare in più capace di far elaborare opinioni o osservazioni complesse, tali da renderlo unico e non farlo uscire più dal lettore CD. Non vincerà certo il premio come miglior disco dell'anno 2010, ma I love you fortissimo è il buon continuo di un percorso in salita per la band dei Numero6, finora contraddistinto anche da altri episodi importanti come il progetto 'Il pellegrino dalle braccia d'inchiostro', reading in concerto per viandanti del XXI secolo, realizzato insieme allo scrittore Enrico Brizzi (che ha anche composto il testo della canzone “Navi stanche di burrasca”).

Etichetta: Supermota/Audioglobe
Anno: 2010


Gli ultimi commenti

Arcadia, passione e sport : Può un’idea contagiare il mondo? Scritto da : Selene Cascella .
Città: torino - Provincia: TO
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

II° mostra del nuovo GRUPPO BOILER
Città: Venezia - Provincia: VE
dal: 27-09-2013 al: 28-11-2013

reloaded again
Città: milano - Provincia: MI
dal: 24-09-2013 al: 15-10-2013

Il nuovo romanzo di Concesion Gioviale
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013