Ettore Giuradei. Pop folk baciato dal sole

Annalisa Esposito - 23.12.2010 testo grande testo normale

Commenta questo articolo


Tags: Ettore Giuradei, La Repubblica del sole

La repubblica del sole ci sarà per forza. 'Mai come oggi si è parlato tanto di civiltà e di cultura, quando è la vita stessa che ci sfugge' (A. Artaud)

Cantautore atipico, definito dalla critica una delle novità più interessanti della nuova canzone italiana, Ettore Giuradei coniuga la qualità della sua scrittura con uno stile originale, bizzarro e surreale. Già ospite al Premio Tenco 2008 e vincitore del Premio Mei d'Autore 2008, Giuradei ha nel suo passato tante esperienze teatrali che sfociano con una viscerale potenza nel live: l'impatto del cantautore classico si mischia magistralmente a una presenza scenica 'cattiva', ad un'ottima capacità di scrittura, alle travolgenti sonorità nate con la collaborazione di suo fratello Marco. Ogni angolo d'Italia ha visto Giuradei in concerto (oltre 200 date) presentare i brani dei suoi primi due album Panciastorie (2006) ed Era che così (2008). Nel 2011, e precisamente dal 26 gennaio dal Teatro Derby di Milano, Ettore Giuradei partirà per un tour fitto di date tra teatri e club, dove presenterà ufficialmente i brani contenuti nel suo ultimo cd, La Repubblica del Sole. In concerto sarà accompagnato dalla sua band: Marco Giuradei al pianoforte, Danilo Di Prizio alla chitarra, Giulio Corini al basso, Alessandro Pedretti alla batteria e Domenico Vigliotti ai suoni.

Esibitosi all'edizione 2010 del MEI di Faenza in occasione del MEI d'Autore, appuntamento dedicato alla canzone d'autore italiana con la direzione artistica e il coordinamento di Enrico Deregibus, Ettore Giuradei ritorna a far parlare di sè con il suo terzo album, La Repubblica del Sole, in vendita dal 23 novembre 2010. Pubblicato dall'etichetta Records/Novunque e prodotto dai fratelli Giuradei, Alessandro Cesqui e Davide Danesi, il nuovo disco del cantautore bresciano, classe 1981, è ricco di contaminazioni musicali diverse, nel complesso coinvolgente e inusuale, seppur l'underground italiano sia pieno di musicisti con la sua stessa vena poetica i cui disci sono caratterizzati da un certo 'andamento lento'. Come una valigia piena di sogni, La Repubblica del Sole, è una visione che si proietta lungo una parete senza avere una fine, un orizzonte chiaro. Dieci tracce che hanno la forza di ritagliarsi il loro spazio in un crescendo di emozioni e sensazioni. Appartiene alla storia dell'uomo la Repubblica del Sole con i suoi occhi grandi, le nefandezze del baccanale, le tenebre, le conquiste, l'abitudine dei padri, l'esercizio dei fedeli, il sacrificio, le primavere che san di sale, la pace, i segreti. Una prova musicale intensa e caparbia, ricca di significati sviscerati traccia dopo traccia, che non accenna ad interrompersi nella sua missione se non quando si arriva alla fine.

Etichetta: Records/Novunque
Anno: 2010


  • Ettore Giuradei. Pop folk baciato dal sole

  • Ettore Giuradei. Pop folk baciato dal sole

Gli ultimi commenti

Lettera al mio giudice, una prima nazionale allo Spazio Tertulliano
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 07-05-2013 al: 18-05-2014

Vernissage l'Arte delle Contraddizioni - Nascita/Morte
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 19-04-2013 al: 02-05-2014

gaLoni a Radio Sapienza
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Minitour in Sicilia per GIACOMO TONI
Città: Caltanissetta - Provincia: CL
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013