L'armonia della dissoluzione secondo Paolo Benvegnù

Luca Azzini - 05.10.2010 testo grande testo normale

Commenta questo articolo


Tags: Paolo Benvegnù, Dissolution

Con Dissolution l’ex leader degli Scisma pubblica il suo primo album dal vivo: il racconto caldo e prezioso di un’anima rock camuffata da cantautore.

Pensando alla carriera e alla produzione di un artista come Paolo Benvegnù non si può far altro che prendere atto, a malincuore, di una delle più grosse e inspiegabili sconfitte per un panorama musicale italiano sempre più irrimediabilmente claudicante. Parlare di sconfitta è assolutamente lecito in questo caso se si pensa a come un talento tanto puro, che regala al rock d'autore italiano grazia e originalità disarmanti da oltre quindici anni, sia ancora confinato entro una schiera troppo ristretta di critica e appassionati.
Se con gli Scisma ha scritto negli anni Novanta una delle storie più significative di una scena rock italiana in uno stato di grazia irripetibile, il suo percorso solista rappresenta la continua crescita di un autore sempre più maturo e consapevole. Percorso iniziato nel 2003 con l'uscita di Piccoli fragilissimi film, probabilmente il miglior disco italiano del decennio appena concluso e proseguito con la pubblicazione nel 2007 di 14-19, ep che anticipa l'album Le labbra dell'anno successivo. Nel 2009 dà alle stampe un nuovo ep, 500 ed è impegnato in una serie di progetti (su tutti la compilation Il Paese è reale curata dagli Afterhours) e in una febbrile attività live che lo porta anche sul Palco del 'Primo Maggio' a Roma e sul main stage di 'Italia Wave'.

Il tour del 2009 si conclude a dicembre al Circolo degli Artisti di Roma, con Dissolution, un concerto memorabile che è ora è diventato un disco.
La dimensione live riesce ad aggiungere ancora qualcosa a brani già di per sé struggenti e perfetti. Alla consueta e strepitosa formazione che da tempo lo accompagna per i palchi italiani, (autodefinitasi 'i Paolo Benvegnù', scherzo che sintetizza splendidamente l'approccio alla musica di una band a tutti gli effetti), si è aggiunta per l'occasione una sezione di archi e fiati ad impreziosire gli arrangiamenti e a fornire ulteriori possibilità di poesia sonora.
Il disco si apre e si chiude con due gemme inedite registrate in studio. Il singolo “Io e il mio amore”, un pezzo doloroso e bellissimo nel quale le parole di Paolo colpiscono come lame affilate e una struggente cover di “Who by fire” di Leonard Cohen.
Nel mezzo un concerto che è un esaustivo e viscerale riassunto di un musicista che si muove sospeso tra rock e canzone d'autore. La scaletta va a pescare a ritroso tra le cose migliori dei lavori pubblicati. Si parte con quattro brani tratti da Le labbra, su cui spicca una versione memorabile de “La peste” per passare poi a ripercorrere alcuni momenti dell'album di debutto. “Suggestionabili” coniuga violenza e delicatezza, mentre “Quando passa lei” incanta in un tappeto sonoro più robusto. La seconda parte del disco dà spazio al repertorio degli Scisma con una sorprendente “Jetsons High Speed” e piccoli classici come “E' stupido” e “In dissolvenza”. Un capitolo a parte meriterebbe “Rosemary Plexiglas”, brano manifesto di una generazione a cui si aggiunge in veste di musicista Manuel Agnelli degli Afterhours (Agnelli che dell'omonimo album del 1997 fu il produttore). La chiusura è affidata ancora al capolavoro “Piccoli fragilissimi film” con una coinvolgente versione di “Cerchi nell'acqua” e di una disperata “Catherine”.

La voce di Benvegnù è sincera, tenera e aggressiva allo stesso tempo. Tutta la sofferenza delle liriche si appiccica all'ascoltatore e si mischia all'energia e al sudore di un concerto rock carnale ed elegante.
Se il panorama musicale italiano avrà intenzione di perdere, dunque, perda pure. Se un artista così dovrà rimanere un dono per pochi, allora sia. Lui ha vinto ancora, a mani basse e senza rimpianti.

Etichetta: La Pioggia Dischi/Venus
Anno: 2010



  • L'armonia della dissoluzione secondo Paolo Benvegnù

Gli ultimi commenti

Giacomo Toni in concerto a Montalto delle Marche (Ascoli Piceno)
Città: Montalto delle Marche - Provincia: AP
dal: 19-07-2013 al: 19-07-2013

Moustache Prawn: minitour in Puglia
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Cartosculture
Città: Fabriano - Provincia: AN
dal: 25-07-2013 al: 14-12-2014

Officine di Strada - il busker alla portata di tutti
Città: - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013