‘Torna ricco e famoso': l'augurio alternative-rock de Le Strisce

Leonardo Follieri - 02.06.2010 testo grande testo normale

Tags: strisce, torna ricco e famoso

La band napoletana riflette sulla fragilità dei giovani con dodici pezzi carichi di passione e di personalità.

Le Strisce hanno pubblicato il loro primo album Torna ricco e famoso dopo l'EP del 2008 Fare il cantante. I brani del lavoro sono ispirati musicalmente a gruppi indie-rock quali The Strokes, The Kings of Leon ed altri ancora, e descrivono l'attuale degrado morale e culturale dei giovani nella società odierna, proprio come accade già nel primo pezzo “Teenager”, impreziosito dagli accenti sfrenati del basso di Zoidberg e della batteria di Raffaele Papa. “Il Tuo Odore” prosegue con una grinta molto simile al brano precedente, mentre “Succede” è un pezzo che, nella sua marcia condotta umilmente, mantiene sempre quella dignità urlata e irruenta del tipico suono de Le Strisce. “Paura del Sesso” è uno dei brani più espliciti sino a questo momento, forse perché proprio nella domanda «tu non hai paura del sesso?» ripetuta ossessivamente nel ritornello, il cantante Davide Petrella invita a riflettere su un quesito dalla risposta tutt'altro che scontata; “Io Odio il Pop” è una dichiarazione di protesta contro tutti gli schemi e i pregiudizi che ci sono in Italia riguardo ad un genere di musica spesso considerato appannaggio di pochi artisti ed è l'ultimo pezzo di una prima parte del cd già originale e divertente dopo il primo ascolto.

“Are You Ok?” e “L'Amore”, oltre ad essere i pezzi che hanno anticipato l'uscita dell'album, sono anche delle ballate che affievoliscono leggermente l'atmosfera dell'intero lavoro: la prima prevede la partecipazione assolutamente determinante di Cesare Cremonini al pianoforte ed incuriosisce per le strofe, le quali giungono gradualmente al semplice ed efficace interrogativo dell'inciso che è anche il titolo del brano; la seconda, invece, è quasi una parodia di una canzone sdolcinata, a partire dall'intro con la chitarra tremolante, sino al ritornello interpretato in modo esasperatamente tenue. “Valentina è pazza” è la storia di un amore tormentato e vissuto in prima persona dal cantante Davide Petrella, che in tale brano supera sé stesso infischiandosene della metrica e raccontando così in maniera ancora più verace la sua esperienza, mentre “Lontana”, nona traccia del cd, è la ballata più difficile da comprendere all'interno del lavoro, ma è anche quella che si distingue rispetto alle altre per l'arrangiamento maggiormente trionfale. “Chi Cazzo sono Le Strisce?” è un altro pezzo molto autobiografico che riguarda la storia della band in riferimento alla frequente domanda che ogni componente del gruppo si è sentito ripetere per diverso tempo; nel brano, se si volesse andare oltre, si potrebbe scorgere anche una polemica nei confronti dei mass-media che trasmettono solo una determinata musica con alcuni parametri che non corrispondono a quelli delle composizioni del gruppo campano. “Adele ne ha 40” è un'altra ballata alquanto significativa nell'inciso, e infine “Niente da Dire” a chiusura cd è un pezzo molto intenso che musicalmente conferisce un ulteriore significato alle chitarre mai prevedibili di Enrico Pizzuti e di Andrea Pasqualini.

Torna ricco e famoso è un album di estremo interesse sotto svariati punti di vista: i brani più concitati sono maggiormente istintivi e descrivono una band già plasmata per le esibizioni live, mentre le ballate sono un po' più ricercate, ma giungono comunque subito e delicatamente all'orecchio dell'ascoltatore. Lavoro nuovo, sarcastico e sorprendente: da ascoltare.

Etichetta: EMI Music Italy
Anno: 2010

  • ‘Torna ricco e famoso': l'augurio alternative-rock de Le Strisce

  • ‘Torna ricco e famoso': l'augurio alternative-rock de Le Strisce


zoomma video

Link Consigliati

Gli ultimi commenti

Dialoghi del silenzio - mostra personale di Pedro Zamora a cura di Massimiliano Bisazza
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Premio Letterario Nabokov e Premio Nabokov Racconti
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

“L’ultima Foglia Che Cade” il primo singolo di Federica Morrone
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 03-04-2013 al: 01-01-2013

ArtExpo Barcelona 2
Città: Barcellona - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013