Riscopriamoli : Angeli - Voglio di più

Giuseppe Galato - 25.01.2010 testo grande testo normale

Tags: Angeli, Voglio Di Più, roberto farano, roberto tax farano

Correva l’anno 1999 quando usciva il secondo ed ultimo lavoro in studio degli Angeli: Voglio Di Più.

Roberto “Tax” Farano, chitarrista, compositore ed anima dei Negazione (band storica che in poco più di un decennio, fra una manciata di EP e soli tre album, aveva saputo tracciare con un segno indelebile la scena Punk Hardcore anche al di fuori dei confini italiani), nel '96, dopo l'esperienza nei Fluxus, dà vita a questo Power-Trio che unisce alla potenza del suono Punk Hardcore una ricercata vena compositiva.
Composti da Farano, diviso fra voce, chitarre e soprattutto composizione, Massimo Ferrusi alla batteria e Luca Marzello al basso, nel '97 firmano un primo album omonimo, cantato quasi interamente in inglese.
Ma è nel '99, dopo l'uscita di Luca Marzello dalla band ed il successivo reclutamento di Marco Conti al basso, che il trio pubblica un album che può essere a tutti gli effetti considerato un piccolo capolavoro di genio compositivo: Voglio Di Più.

Voglio Di Più è un album emozionale e ponderato, duro ma melodico (e qui va un plauso di merito alla superba produzione firmata Iain Burgess che riesce a far emergere, fra pesanti distorsioni e potente drumming, la vena melodica di Farano).
Farano urla, con la sua accattivante voce leggermente sfasata, la sua rabbia e la sua malinconia insieme, così come melodia e potenza sonora vanno a braccetto, in simbiosi, a creare un parallelismo fra musica e stati emotivi (cosa di non semplice realizzazione) che è l'aspetto più sconcertante di Voglio Di Più.
E le chitarre la fanno da padrone (supportate dalla selvaggia sezione ritmica) fra Power Chords e un sacco di armonici artificiali che vanno ad arricchire il panorama sonoro fondamentalmente scarno, ridotto all'osso, dell'intero album.

“Voglio Di Più” apre l'album con rabbia e velocità urlata così come “Niente Per Me”.
“Vivo” lascia “sperare” in un attimo di tranquillità con il suo inizio lento, cadenzato, dove la voce fuori fase di Tax spicca sull'ipnotico giro di basso di Marco Conti e gli stacchi di batteria di Massimo Ferrusi. Ma è solo un'illusione. Un attimo di vuoto ed esplode la furia del ritornello in un boato sonoro capace di abbattere un muro. Il brano migliore dell'album.
“Cosa c'è che non va dentro di me?” si chiede Tax in “Non Contate Su Di Me”, fra cambi di tempo e continui stacchi, quando “il letto è sfatto e tu di più” intanto che sei attorniato da “Facce Sconosciute”.
Ritmi lenti a metà fra Metal e Punk nella strofa di “Capirai” mentre riesplode la potenza Punk nell'episodio più Hardcore dell'album: “Il Mondo Nuovo”. Il testimone passa a “Con Le Mie Scuse”, unico brano totalmente lento che, se non fosse suonato con lo stile distorto e sporco tipico degli Angeli, potrebbe essere un pezzo di cantautorato.
Suggestioni Nu-Metal e Cross-Over per l'unico brano in inglese dell'album, “Breakfast In Hell”, contrattempi in “Rock'n'Roll” e Blues (sempre nello stile degli Angeli, quindi qualcosa di personalissimo) nella conclusiva “Cazzi Miei”.
Un album fresco, sincero, che merita di essere ascoltato e riascoltato e rivalutato all'interno dell'intera scena musicale italiana.

Titolo: Voglio Di Più
Anno: 1999
Etichetta: Freeland Records



  • Riscopriamoli : Angeli - Voglio di più

  • Riscopriamoli : Angeli - Voglio di più


zoomma video

Gli ultimi commenti

Dialoghi del silenzio - mostra personale di Pedro Zamora a cura di Massimiliano Bisazza
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Premio Letterario Nabokov e Premio Nabokov Racconti
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

“L’ultima Foglia Che Cade” il primo singolo di Federica Morrone
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 03-04-2013 al: 01-01-2013

ArtExpo Barcelona 2
Città: Barcellona - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013