Allevi: il rivoluzionario della musica classica contemporanea

Beatrice Elerdini - 30.10.2008 testo grande testo normale

Tags: Allevi, Blue note,musica classica,milano,l'orologio degli Dei,metafisica,dottrine orientali,emozioni,battito del cuore,pop,prodigio

Il 7 ottobre 2008 al Blue Note di Milano si è esibito l'icona della musica classica contemporanea, Giovani Allevi, per un'intera ora e mezza di musica, virtuosismi, immensa abilità, ma soprattutto di emozioni intense. Un'esperienza imperdibile.

Giovanni Allevi, icona della musica classica contemporanea, si è esibito al Blue Note di Milano lo scorso 7 Ottobre, per un'imperdibile data italiana del suo Evolution tour.
Un'intensa ora e mezza di musica, virtuosismi, immensa abilità, ma soprattutto di emozioni tanto intense, da lasciare gli spettatori esterrefatti. Un concerto unico, singolare nel suo genere, forte e travolgente come un uragano che colpisce a ciel sereno. La musica procede incalzante, senza tregua, Allevi sembra non voler spezzare l'armonia e il filo che conduce le sensazioni, tra lui e il suo pubblico. E' per questo motivo che tenta di interrompersi il meno possibile tra una melodia ed un'altra. Le interruzioni però, vengono da sé, inarrestabili, perché gli spettatori hanno necessità di esprimere tutto il proprio consenso ed entusiasmo. Gli applausi sgorgano generosi e fortemente intensi…delle vere ovazioni!

Ed ogni volta riprende la musica, le mani dell'artista tornano a scorrere sul piano, leggiadre, quasi impercettibili, delicate come una farfalla che si poggia su di un fiore.
E' proprio questa una delle peculiarità del pianista, un virtuosismo singolare, un connubio perfetto tra precisione tecnica ed estro del genio.
Tra un brano ed un altro, attraverso le note, scorrono fortemente percepibili le sue emozioni, la sua fragilità, plasmata in musica. Allevi suona quasi ricurvo sul suo pianoforte, a tratti accarezzando i tasti, in altri momenti suonando in modo più energico, trascinando con sé il suo pubblico, in una dimensione del “non pensare”; dimensione cardine di molte dottrine orientali care al compositore.

Il susseguirsi dei pezzi, non è mai banale, né monotono, si varia da momenti jazz, ad alcuni più malinconici, senza tralasciare qualche ballads. Inconfondibile è il brano “l'orologio degli dei” , dalla melodia impetuosa, sincopata, che sembra suggerire all'orecchio dell'ascoltatore il battito implacabile del cuore, il ritmo della vita; memorabile “Aria”, un brano che l'autore stesso dedica agli ansiosi come lui. Per concludere, suona il pezzo che lo ha reso celebre “Come sei veramente”, che racconta l'amore con una delicatezza e una purezza, propri di Allevi.

Questo amabile personaggio ha il pregio di essere un compositore e suonatore di musica classica contemporanea e di essere apprezzato da un pubblico vasto e variegato, che lo idolatra, quasi fosse una nuova icona del pop!
Di questo l'artista va fiero e sostiene che essere considerati una “icona pop”, non è un'offesa, tutt'altro, la sua forza e la sua ricchezza, derivano dal suo pubblico oltre ogni definizione.

Assistere ad un concerto di questo moderno prodigio, è certamente un privilegio e un'esperienza metafisica, un viaggio lontano fuori dalla frenesia di questo mondo, attraverso la conoscenza della musica classica, trasportata nei nostri giorni.
Il brillante pregio di Allevi è proprio questo: aver trasferito la grande tradizione classica nel presente ed averla resa piacevole agli “orecchie” dei più giovani.

  • Allevi: il rivoluzionario della musica classica contemporanea

  • Allevi: il rivoluzionario della musica classica contemporanea

Gli ultimi commenti

Dialoghi del silenzio - mostra personale di Pedro Zamora a cura di Massimiliano Bisazza
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Premio Letterario Nabokov e Premio Nabokov Racconti
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

“L’ultima Foglia Che Cade” il primo singolo di Federica Morrone
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 03-04-2013 al: 01-01-2013

ArtExpo Barcelona 2
Città: Barcellona - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013