''50 anni intorno all'arte'' con il critico Ginesi

Annalisa Cameli - 17.12.2008 testo grande testo normale

Tags: arte, artisti, storia, ginesi

«Non si parla di arte», ci spiega il noto giornalista e critico Armando Ginesi, «ma del rapporto che io ho avuto con l'arte». Di certo curioso, interessante e gustoso da leggere per un'mpia conoscenza delle diverse situazione artistiche marchigiane e non. Ed avremo quindi l'incontro con Guttuso, Burri, Cappello, Borgonzoni, De Chirico, Fabbri per un panorama simil enciclopedico che racconta la vita nell'arte di Ginesi e quella dei grandi artisti degli ultimi 50 anni.

Una lezione universitaria fra amici, più che una presentazione di un libro, quella che il noto critico e giornalista Armando Ginesi sta portando per i vari comuni marchigiani. Clima conviviale e soprattutto tanto da capire attraverso i racconti dell'arte degli ultimi 50 anni. Più che un libro, infatti, 50 anni intorno all'arte rivela lo spirito giornalistico di Ginesi, composto da aneddoti e fatti realmente accaduti dai quali traspare - oltre che una vita vissuta attorno all'arte - l'opinione di un giornalista, professore e critico che di cose ne ha viste e sentite davvero tante.
«Il titolo - spiega lo stesso Ginesi durante una presentazione - fa capire che non è un libro di critica d'arte: "attorno" è emblematico. In questo libro infatti parlo dei miei incontri, delle mie esperienze, dell'arte a anche dei politici, dei giornalisti. Il sottotitolo, "Dalla A alla Z", spiega il resto.
Infatti non c'è una divisione per capitoli, ma voci di capitolo, distinte per lettera e in ordine alfabetico. Perché se a un lettore interessa sapere se ho incontrato Murri dovrebbe leggersi 230 pagine? Così, se uno volesse, potrebbe cercare direttamente solo il nome che gli interessa e non leggere il resto».
E a noi torna in mente uno dei Diritti del lettore, di Daniel Pennac.

«Mi sono anche divertito a scriverlo in questo modo. Pensando al romanzo come lo si conosceva, per citare un esempio I promessi sposi, ebbene questo è in crisi. Ora "vanno di moda" le novelle brevi. Ho adottato lo stesso sistema per raccontare i miei aneddoti».

Un nuovo modo di vedere l'arte, dal dietro le quinte, si potrebbe dire, conoscendo fatti a volte piacevoli a volte sgradevoli («Ho incontrato tanti cialtroni nella mia vita»), per sapere se ad esempio Sordi era davvero avaro, o la conferma della fama di "Dongiovanni" Guttuso, così come Fontana.
«Molti lettori si sono divertiti - conclude Ginesi - a fare la caccia al tesoro. Perché se è vero che ho citato molte persone, è anche vero che di altre ne ho parlato soltanto "di striscio", lasciando però indizi, facendo capire di chi stavo parlando».

Sulla prefazione, scritta da Moris Gasparri, Ginesi afferma che «può sembrare strano che una prefazione di un libro che parla di 50 anni di arte sia stata scritta da un giovane che non ha neanche trenta anni. Di certo avrei potuto chiedere a molte altre persone, e di certo avrebbero anche accettato l'incarico. Ma so come funzionano queste cose, so "come" si scrive una prefazione. Gasparri invece ha dato modo di far capire di aver letto davvero il libro, tutto, e anche in maniera approfondita. A lui va il mio plauso».

Il libro 50 anni intorno all'arte - Dalla A alla Z (edito da Affinità elettive e da Cattedrale), prima ancora che venisse distribuito nelle librerie, è valso, di concerto col "Le Marche e il XX secolo. Atlante degli artisti", al critico e giornalista Ginesi il Premio della Cultura 2008 da parte della giuria internazionale del Circolo della Stampa di Milano.

Il volume, di 232 pagine, ospita 50 foto e cita 835 nomi di persone e 171 di luoghi italiani ed esteri ed ha dato vita a diverse autorevoli testimonianze di apprezzamento dell'opera.
Fra le prime a pervenire quella dello storico e storico dell'arte Padre Giuseppe Santarelli, Segretario Generale della Congregazione della Santa Casa di Loreto: «Il libro si può definire un "Dizionario ginesiano" che documenta e dà ragione della sua benemerita attività culturale in un intreccio straordinario di artisti e di cultori dell'arte, tali da costituire uno spaccato dell'espressività di mezzo secolo, nel quale primeggiano artisti marchigiani di prima grandezza, a partire dal Licini che lei ha opportunamente avvicinato al Leopardi».
Hanno poi fatto seguito altre lettere. Una del grande editore spagnolo Pedro Serra Bauza, come anche la signora Marìa Sàenz de Heredia - Capo della Segreteria della Casa reale di Spagna, e a nome del Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, il Consigliere diplomatico Carlo Guelfi, Direttore della segreteria del capo dello stato, ha così scritto: «Il Presidente della Repubblica desidera ringraziarla, mio tramite, per il suo libro che ha ricevuto con vero piacere e per le cortesi espressioni di dedica che ha inteso riservargli. Nel ricordo del vostro incontro al Quirinale, il Presidente Napolitano le invia i più cordiali saluti ai quali desidero unire quelli miei personali».
Da Tirana, infine, l'editore Arben Xoxa ha contattato, via e-mail, Armando Ginesi proponendogli la traduzione e la pubblicazione in Albania del libro.




  • ''50 anni intorno all'arte'' con il critico Ginesi

  • ''50 anni intorno all'arte'' con il critico Ginesi

Gli ultimi commenti

Dialoghi del silenzio - mostra personale di Pedro Zamora a cura di Massimiliano Bisazza
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Premio Letterario Nabokov e Premio Nabokov Racconti
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

“L’ultima Foglia Che Cade” il primo singolo di Federica Morrone
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 03-04-2013 al: 01-01-2013

ArtExpo Barcelona 2
Città: Barcellona - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013