Prime pagine - L'albero di Iela Mari

Davide Calì - 13.04.2007 testo grande testo normale

Tags: illustrazioni, alberi, anni, settanta

L'albero è uno dei libri senza parole ideati da Iela Mari per illustrare ai bambini concetti semplici come il susseguirsi delle stagioni e dei cicli della vita. La medesima inquadratura in ogni pagina mostra l'albero in inverno, con i rami spogli mentre sotto la terra ricoperta di neve il ghiro dorme in attesa della primavera....

Erano gli anni '70 quando la casa editrice Emme di Rosellina Archinto pubblicava i libri sperimentali di Bruno Munari, Leo Lionni e Iela Mari. Libri fatti di grafica essenziale e disegni semplicissimi, tratteggiati però intorno a idee di geniale avanguardia. A metà anni '80 il passaggio della Emme al gruppo Einaudi decretò la fine di quel periodo di esperimenti narrativi e grafici a favore di una produzione più commerciale. Se il patrimonio creativo di Bruno Munari è stato in seguito raccolto e conservato dalla Corraini di Mantova, quello di Leo Lionni e Iela Mari tornano, dopo aver passato anni nel formato degli Einaudi Tascabili, nel formato originale con la ristampa di Babalibri, casa editrice milanese diretta dalla figlia di Rosellina Archinto, Francesca.
L'albero è uno dei libri senza parole ideati da Iela Mari per illustrare ai bambini concetti semplici come il susseguirsi delle stagioni e dei cicli della vita. La medesima inquadratura in ogni pagina mostra l'albero in inverno, con i rami spogli mentre sotto la terra ricoperta di neve il ghiro dorme in attesa della primavera.E infatti eccola, avanza piano piano, la primavera, un germoglio dopo l'altro. Gli uccelli fanno il nido, il ghiro lascia la sua tana, l'albero si riempie di foglie e poi di frutti mentre tutto intorno crescono l'erba e i fiori. L'estate accende di giallo e rosso l'albero e il prato che lo circonda ma i colori presto virano verso toni più scuri: sta arrivando l'autunno.
I libri di Iela Mari ricordano un periodo stimolante della creatività italiana applicata al libro per bambini, rimasto purtroppo senza seguito. Gli auspici di quegli anni sono stati disattesi in favore di un'editoria più cattolicamente educativa, fatta di testi scontati e illustrazioni che lasciano poco spazio a tutto ciò che cerca di emergere dall'omologazione.
Questo non significa che in libreria manchino i bei libri ma se nei cataloghi degli editori tedeschi e francesi, e poi giapponesi, coreani e taiwanesi, vedo ogni anno nuovi libri a testimoniare la voglia di continuare a sperimentare, in Italia possiamo solo rimpiangere i tempi di Munari e sperare, se non di vedere libri nuovi, di ritrovare almeno quelli vecchi.
In questo contesto Babalibri, che perlopiù traduce in Italia gli album illustrati de L'école des loisirs, riscopre le origini di famiglia, riproponendo alcuni degli album per bambini più originali mai pubblicati nel nostro paese.
Di Iela Mari oltre a L'albero sono usciti anche Il palloncino rosso e L'uovo e la gallina, realizzato con il marito Enzo.
Ma sul catalogo di Baba si ritrovano anche alcuni dei libri di Leo Lionni, come Piccolo Giallo, Piccolo Blu, un libro bellissimo, souvenir di un passato in cui, prima di sprofondare nella banalità, si poteva ancora raccontare ai bambini la storia di due semplici macchie.

L'ALBERO
Iela Mari
Babalibri, 32 pp. a colori, ¤11,00

  • Prime pagine - L'albero di Iela Mari

  • Prime pagine - L'albero di Iela Mari

Articoli Correlati

Gli ultimi commenti

Dialoghi del silenzio - mostra personale di Pedro Zamora a cura di Massimiliano Bisazza
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Premio Letterario Nabokov e Premio Nabokov Racconti
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

“L’ultima Foglia Che Cade” il primo singolo di Federica Morrone
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 03-04-2013 al: 01-01-2013

ArtExpo Barcelona 2
Città: Barcellona - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013