ABCinema: ''La farfalla sul mirino'' di S. Suzuki

Omar Manini - 14.05.2017 testo grande testo normale

Tags: farfalla, mirino, suzuki, cg

Un diamante grezzo della cinematografia orientale, un concentrato (s)purissimo di poesia e kitsch, nobiltà e ridicolo. Per pochi giorni ancora è possibile contribuire al crowdfunding per pubblicarne un cofanetto con dvd, bluray e libro monografico!

Unico. Folle. Sconvolgente. La farfalla sul mirino di Seijun Suzuki, visto in anteprima al FEFF 19 di Udine nella nuova versione restaurata, è genialità o pattume? Probabilmente un'alternanza poco studiata e squilibrata dei due che scuote, stravolge e, infine, lascia ammirati per il coraggio, la necessità artistica, lo sfogo autorale che ne deriva.
Suzuki lo ha girato in un romantico bianco e nero, vagamente sgranato e nebuloso, condito da una tipica colonna sonora noir in cui il jazz e gli ottoni la fanno da padroni collocando la vicenda in quel tempo indefinito dove (dis)onore, menzogna, amore e morte sono sempre inestricabili tasselli della vita e di un disegno superiore.

Hanada, killer che fa parte di una grossa organizzazione della quale egli è ritenuto il numero tre per abilità e capacità, riceve l'incarico dal capo di scortare insieme a Kasuga, altro killer, un importante personaggio. Durante il percorso e dopo numerosi attentati, malgrado debba combattere da solo per la morte di Kasuga, egli riesce a portare a termine la missione uccidendo tutti i suoi esecutori, fra i quali c'era anche il numero due dell'associazione. Gli vengono affidati così altri incarichi che egli compie regolarmente.

Macchina da presa mobilissima, pronta ad inseguire la folle visionarietà di Suzuki anche nella ricerca di dettagli astrusi, primi piani sghembi e anti-narrativi.
La scelta del peggior volto cinematografico del secolo, totalmente anti-fotogenico, contribuisce continuamente a stemperare la seriosità del canovaccio, facendone una costante parodia del genere.
Impreziosito da numerose scene da antologia per potenza espressiva, inquadrature "imprendibili" per l'ardita velocità di montaggio e l'angolo di ripresa, scelte stilistiche impervie fino al ridicolo, una continua e voluta asimmetria artistica, Branded to kill è un tesoro sregolato e non catalogabile, bellissimo anche nella sua estrema imperfezione.
Impressionante e imperdibile, appena restaurato, per il cinquantesimo anniversario uscirà in un'edizione curatissima e limitata edita da CG Entertainment attraverso una raccolta fondi tra appassionati a cui tutti possono unirsi per godere di questo gioiello in versione deluxe.

BRANDED TO KILL - LA FARFALLA SUL MIRINO

GENERE: Giallo
ANNO: 1969
REGIA: Seijun Suzuki
ATTORI: Yu Izumi, Kosuke Hisamatsu, Anna Mari, Tokunei Miyhara, Kyoji Mizuki, Hirishi Minami, Hiroshi Midorikawa, Takashi Nomura, Mariko Agawa, Iwate Arai, Hiroshi Asa, Koji Nanbara, Joe Shishido, Isao Tamagawa, Ryu Yamatova
SCENEGGIATURA: Hachiro Guryu
FOTOGRAFIA: Kazuei Nagatsuka
MONTAGGIO: Akira Suzuki
MUSICHE: Naozumi Yamamoto
PRODUZIONE: KANEO IWAI
DISTRIBUZIONE: INDIEF
PAESE: Giappone
DURATA: 91 Min



  • ABCinema: ''La farfalla sul mirino'' di S. Suzuki

  • ABCinema: ''La farfalla sul mirino'' di S. Suzuki

  • ABCinema: ''La farfalla sul mirino'' di S. Suzuki

  • ABCinema: ''La farfalla sul mirino'' di S. Suzuki


zoomma video

Gli ultimi commenti

Dialoghi del silenzio - mostra personale di Pedro Zamora a cura di Massimiliano Bisazza
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Premio Letterario Nabokov e Premio Nabokov Racconti
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

“L’ultima Foglia Che Cade” il primo singolo di Federica Morrone
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 03-04-2013 al: 01-01-2013

ArtExpo Barcelona 2
Città: Barcellona - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013