Far East Film Festival @ Udine - Le ultime e i preferiti

Omar Manini - 30.04.2017 testo grande testo normale

Tags: feff, far east film festival, cec, udine

Ultimo appuntamento dal Far East Film Festival di Udine: riflessioni, recensioni e premi...

Teatro Nuovo, Udine – Dopo aver assistito alla versione restaurata di Branded to kill, cinquant'anni dopo la sua controversa realizzazione che condusse il regista ai margini dell'industria cinematografica giapponese, abbiamo in circolo un letale mix di piacere cinefilo e capogiro alcolico. Da guardare e lasciarsene travolgere, abbandonando da subito la ricerca razionale di un qualunque senso.
Sabato notte è stato consegnato il Gelso d'Oro al film più apprezzato dal pubblico, il sinceramente sopravvalutatissimo giapponese "Close-knit", forse per il suo giusto mix di ironia, furbizia, bellezza&lacrimoni.Al secondo e terzo posto i sud-coreani " Split" e "Canola".
In questi giorni di realtà parallela abbiamo gioito, sofferto, forzato le lancette del tempo: il FEFF ci ha letteralmente rapiti e consegnati ad un'altra dimensione, collettiva e totalizzante.

Film top:

1) I am not Madame Bovary
2) The city of betrayal
3) Bluebeard
4) Soul mate, A nail clipper romance, Canola

... e tra i non in concorso, assolutamente tutti da recuperare:

1) Made in Hong Kong (fuori concorso)
2) Mifune: the last samurai (fuori concorso)
3) Three years without God (fuori concorso)
4) Knife in the clear water (fuori concorso)

Recensioni degli ultimi film visti:

- Siam square (Pairach Khumwan, Thailandia, 2017): Confuso insieme di spunti sprecati: ottima attrice protagonista, belle atmosfere, promettente regia. Ghost story inutile, avrebbe reso di più come "convenzionale" melodramma. voto: 5
- Someone to talk to (Liu Yulin, China, 2016): Dramma urbano "denso" al punto giusto, con bella regia e bravi attori. La sceneggiatura perde qualche colpo, ma il film regge nell'insieme e ha una bella morale. voto: 7
- Mad world (Wong Chung, Hong Kong, 2016): Delicato, ma anche schematico; sembra procedere per accumolo di quadri. Non riesce mai ad essere "vero", quasi sempre è depotenziato, come la recitazione sommessa (troppo?) di Tsang. Più interessante che bello! voto: 6/7
- Soul on a string (Zhang Yang, China, 2016): Straordinari panorami tibetani per un film troppo spezzettato nello svolgimento e che non recupera mai le potenzialità magiche, mistiche del luogo, tranne che in una scena intima verso la fine. Probabilmente il film più lungo della rassegna, scivola via velocemente. Scivola, appunto. voto: 6,5
- Branded to kill (Suzuki Seijun, Giappone, 1967): Unico. Folle. Sconvolgente. Genio o pattume? Io propendo per l'alternanza dei due e ne sono rimasto scosso, stravolto e ammirato. Scene da antologia per potenza espressiva, inquadrature "imprendibili" per l'ardita velocità di montaggio e l'angolo di ripresa, scelte stilistiche coraggiose fino al ridicolo, un protagonista indifendibile... e chi più ne ha... Impressionante e imperdibile, appena restaurato uscirà in dvd con CG ENTERTAINMENT.
- Soul mate (Derek Tsang, Hong Kong/China, 2016): Dramma di formazione già visto e con un sentimentalismo accentuato come da copione orientale, ma mantenuto in un miracoloso equilibrio. Regia molto bella e due protagoniste bravissime. voto: 7/8
- Knife in the clear water (Wang Xuebo, China, 2016): Classico film da festival per cinefili in cui le (quasi) uniche parole ammesse sono quelle suggerite dai silenzi di bellissime inquadrature, dei stupendi paesaggi, dei gesti sacrali. Ieratico e intenso. voto: 8/9

- A nail clipper romance (Jason Kwan, Hong Kong, 2017): Patinato e ruffiano, ma scorrevole, gustoso, ironico, coinvolgente. Si ride e l'idea di fondo è brillante. Inoltre, ha una durata perfetta, un unico finale azzeccatissimo, una regia molto dotata oltre che dei volti perfetti. Piacevolissimo!voto: 7/8



  • Far East Film Festival @ Udine - Le ultime e i preferiti

  • Far East Film Festival @ Udine - Le ultime e i preferiti


zoomma video

Link Consigliati

Gli ultimi commenti

Dialoghi del silenzio - mostra personale di Pedro Zamora a cura di Massimiliano Bisazza
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Premio Letterario Nabokov e Premio Nabokov Racconti
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

“L’ultima Foglia Che Cade” il primo singolo di Federica Morrone
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 03-04-2013 al: 01-01-2013

ArtExpo Barcelona 2
Città: Barcellona - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013