Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

Annalisa Cameli - 26.08.2011 testo grande testo normale

Tags: Biblia Pauperum, Arrnado Ginesi, museo diocesano, congresso eucaristico nazionale

Verrà inaugurata sabato 27 agosto a Jesi (AN) una rassegna pionieristica che fin dal 1996 è riuscita a mostrare la Bibbia attraverso l'arte. «L'artista è colui che è capace di cogliere lo straordinario dall'ordinario - dice Ginesi - e in questo caso l'arte affronta il "mistero"».

La Biblia pauperum, nella sua concezione più ampia, è propriamente un'espressione latina usata da Papa Gregorio VII per indicare la finalità "didattica" delle raffigurazioni nelle Chiese.
I dipinti, le formelle, gli affreschi stavano a rappresentare attraverso la figura quella che era la "Bibbia dei poveri", una raccolta di immagini medievali che rappresentano scene della vita di Gesù: l'allestimento iconografico di una Chiesa, dipinti e affreschi, potevano dare la possibilità anche a chi non sapeva leggere la possibilità di conoscere la storia della salvezza.

Nelle Marche la Biblia Pauperum è una rassegna pionieristica che fin dal 1996 è riuscita a mostrare la Bibbia attraverso l'arte trattando diversi temi, come "L'esodo" nel 1996, "L'Apocalisse" nel 1999, "Giobbe, l'Uomo" nel 2002 ed il "Cantico dei Cantici" nell'edizione 2007-2008.

Quest'anno il tema prende spunto dal capitolo VI del "Vangelo secondo Giovanni", dove si racconta la moltiplicazione di pani e pesci e, a seguire, la richiesta della gente di incoronare Gesù come re. «Egli prima fugge -spiega Don Vittorio Magnanelli, uno dei curatori della Rassegna assieme al critico Armando Ginesi -, poi risponde con un lungo discorso in cui si auto-rivela come "vero pane di vita"; giunge quindi alla esplicita dimensione "eucaristico-sacramentale" con l'affermazione: "La mia carne è vero cibo, il mio sangue è vera bevanda". Di fronte agli uditori che rifiutano un discorso così "duro", Gesù non deflette. Rivolto agli apostoli dice: "Volete andarvene anche voi?". Al che Pietro dichiara: "Signore, da chi andremo? tu solo hai parole di vita eterna!" (6,68). Questa "professione di fede" del capo degli apostoli è stata presa come "slogan" del Congresso Eucaristico Nazionale di Ancona (4-11 settembre 2011) nel cui contesto si svolge la nostra Biblia pauperum».

«Quest'anno - continua Don Vittorio Magnanelli - si è cercato di tornare alla sorgente dell'arte la Bibbia. Ogni edizione di Biblia Pauperum ha riproposto un libro della Bibbia. L'ambizione è quella di far in modo che gli artisti lavorino per l'arte della liturgia, per le nostre chiese. Ricordo, a questo proposito, il discorso di Paolo VI° agli artisti nella Cappella Sistina nel 1964, in cui parlava di un'alleanza tra la chiesa e gli artisti, di un'amicizia che bisognava ristabilire».

«Quest'anno - afferma il Direttore del Museo Diocesano Randolfo Frattesi - la manifestazione assume una rilevanza nazionale, perché è inserita nell'ambito delle iniziative del Congresso Eucaristico Italiano, che si svolge dal 3 all'11 settembre 2011 nella Metropolia di Ancona. Con la sicurezza che la mostra porti i frutti del "grano caduto nella terra fertile" colgo l'occasione per ringraziare Mons. Vescovo S. E. Gerardo Rocconi e i suoi stretti collaboratori che hanno creduto a tale iniziativa, il Prof. Armando Ginesi, Renato Barchiesi, Don Vittorio Mgnanelli, i miei collaboratori: Sergio Galeazzi, Katia Buratti e Caterina Marzioni, , tutti gli Artisti che con la loro partecipazione hanno dato grande lustro all'evento».

"Nella creazione artistica l'uomo si rivela piu che mai immagine di Dio e realizza questo compito prima di tutto plasmando la stupenda materia della propria umanita e esercitando un dominio creativo sull'universo che lo circonda" il critico Armando Ginesi nel testo a catalogo ricorda il testo scritto da Giovanni Paolo II nella Lettera agli artisti del 4 aprile 1999 «È sempre duro (cioe di non semplice comprensione) il linguaggio dell'arte perche, sia essa figurativa o no, rimanda all'Assoluto anche quando non lo descrive. E dunque un forma espressiva che parla a tutti, ma solo come potenzialità, che diventa non facilmente traducibile in atto. Quante volte l'artista si domanda: "Perche non comprendono il mio linguaggio che non e comune, in quanto metaforico e simbolico?" A tal proposito un autorevole commentatore biblico, Gianfranco Ravasi, riferendosi proprio al testo giovanneo, ha scritto che "Gli avvenimenti della vita di Gesu sono segni il cui senso non e emerso subito e fu compreso solo dopo la sua glorificazione". Quante volte i segni del linguaggio dell'arte hanno dovuto attendere tempi lunghi (a volte qualche secolo) per essere riconosciuti quali portatori di senso?».

«Sono certo che gli spettatori che visioneranno la mostra - continua Armando Ginesi - usciranno arricchiti. Quest'anno c'è uno spirito più ampio, si percepisce chiaramente. L'artista è colui che è capace di cogliere lo straordinario dall'ordinario e in questo caso l'arte affronta il 'mistero', un mistero che non deve avere la pretesa di risolvere».

Ginesi conclude «Mon e tanto importante trovare una risposta alla domanda "Signore, da chi andremo?": anche perche probabilmente non la troveremo mai. Importante e invece porsela, questa domanda, assumerne il senso nell'anima e della coscienza, in altre parole farla propria, come carne della propria carne, sangue del proprio sangue. E mi pare che, sostanzialmente, gli artisti presenti in questa mostra l'interrogativo se lo siano saputi porre».

L'inaugurazione si terrà sabato 27 agosto alle ore 18.00 presso la Chiesa di San Nicolò Corso Matteotti, Jesi alla presenza del Vescovo S. E. Mons. Gerardo Rocconi, di rappresentanti delle Amministrazioni Regionale, Provinciale e Comunale con a seguire la visita alle due sedi.
La rassegna rimarrà aperta fino al 2 ottobre 2011 in questi orari: da martedì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, mentre la domenica dalle 17 alle 20. L'ingresso è libero.

Gli artisti del Biblia Pauperum 2011:
Carla Abbondi, Mario Agostinelli, Salvatore Anelli, Vitaliano Angelini, Arnoldo Anibaldi, Angelo Barile, Enzo Bersezio, Alberto Berti, Maria Grazia Bertuccioli, Rodrigo Blanco, Romano Boriosi, Mauro Brattini, Narciso Bresciani, Claudio Buffarini, Massimiliano Cacchiarelli, Erika Calesini, Franco Campanari, Teodosio Campanelli, Massimiliano Carisdeo, Fabrizio Carotti, Stefano Catalini, Luciano Collamati, Mauro Coppola, Giancarlo Costanzo, Renato Costrini, Giuliano Cotellessa, Paola Di Domenico, Anna Donati, Bianca Fabbri, Francoma, Marco Ghergo, Pino Giuffrida, Alfredo Granada, Stefano Ianni, Liuba, Marzia Luchetti, Maria Grazia Magnini, Filippo Malice, Luigi Malice, Francesca Maranetto Gay, Teresa Marasca, Alessandro Marcucci Pinoli, Angelo Marini, Walter Materassi, Iler Melioni, Monica Mezzanotte, Anna Shamira Minozzi, Mario Migliorelli, Guido Morichelli, Eugenia Musolino, Silvio Natali, Leonardo Nobili, Ermenegildo Pannochhia, Luigi Pennacchietti, Monica Pennazzi, Carlo Pietrosanti, Leone Podrini, Nazzareno Rocchetti, Maurizio Romani, Marco Romoli, Marco Nereo Rotelli, Alfredo Saino, Simonetta Salonia, Sergio Sansevrino, Gianfranco Sergio, Marisa Settembrini, Andrea Silicati, Jonathan Soverchia, Faliero Tamburi, Francesca Tilio, Francesca Torchia, Roberto Torregiani, Vittorio Valente, Annalisa Valentini, Luca Zampetti.

SCHEDA TECNICA
Signore da chi andremo?
Rassegna di arte per la Bibbia V Edizione "BIBLIA PAUPERUM"
Jesi (AN)
Palazzo dei Convegni - Chiesa San Nicolo
27 Agosto - 2 Ottobre 2011

Organizzazione: Diocesi di Jesi - Museo Diocesano
Ideazione e cura: critico d'arte Armando Ginesi e Don Vittorio Magnanelli
Realizzazione con il Patrocinio di: Congresso Eucaristico Nazionale, Regione Marche, Provincia di Ancona, Comune di Jesi
Allestimento a Jesi presso: Chiesa San Nicolò, Palazzo dei Convegni
Coordinamento: Katia Buratti - Caterina Marzioni - Sergio Galeazzi
Catalogo a cura di: Katia Buratti - Caterina Marzioni
Progetto grafico: Scuola Internazionale di COMICS Sede di Jesi (AN) - Corso grafico, 3B
Allestimento: Renato Barchiesi - Ideal Service
Partners:Computer World Jesi - Associazione culturale Res Humanae
Stampa Catalogo: Grafiche Ricciarelli
Per informazioni: museo.diocesano@alice.it / 0731.226749
Sponsor: Ughi Cattolica Assicurazioni SAS

Immagini: alcune delle opere in esposizione, il manifesto e la conferenza stampa.
È possibile scaricare ilcatalogo in formato digitale in formato PDF


  • Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

  • Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

  • Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

  • Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

  • Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

  • Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

  • Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

  • Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

  • Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

  • Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

  • Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

  • Biblia Pauperum, l'arte sacra è nelle Marche

Gli ultimi commenti

Dialoghi del silenzio - mostra personale di Pedro Zamora a cura di Massimiliano Bisazza
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Premio Letterario Nabokov e Premio Nabokov Racconti
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

“L’ultima Foglia Che Cade” il primo singolo di Federica Morrone
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 03-04-2013 al: 01-01-2013

ArtExpo Barcelona 2
Città: Barcellona - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013