René Magritte a Palazzo Reale: luci e misteri del Surrealismo.

Piera Cristiani - 04.01.2009 testo grande testo normale

Commenta questo articolo


Tags: Magritte, mostra, milano

Una ricca personale del famoso artista belga riempie le sale di Palazzo Reale a Milano fino al 29 marzo 2009, invitandoci a riflettere sulla possibilità di appoggiare il sogno alla realtà.

Non so per quale ragione l'aggettivo surreale venga largamente utilizzato nelle conversazioni quotidiane. Soprattutto perché il più delle volte queste persone, in coda dal fornaio o davanti a un aperitivo, non conoscono neppure l'esistenza della corrente che ha dato origine a questo lemma, il Surrealismo, e tantomeno sanno dell'esistenza dei suoi massimi esponenti, tra cui spicca René Magritte.
Questo preambolo per stendere un red carpet al famoso artista belga in occasione dell'esposizione in corso a Palazzo Reale, a Milano, intitolata Il Mistero della Natura, creando un bel contrasto tra la massa e la sua totale mancanza di banalità.

La parola mistero non è casualmente inserita all'interno della retrospettiva dato che fin dai suoi esordi dall'eco futurista, riesce a far emergere la sua grande capacità di osservazione della realtà: attraverso una riproduzione onirica, in cui lo studio dell'oggetto viene totalmente scardinato dal suo significato convenzionale, troviamo un'evoluzione nelle sue tele che pone costantemente l'accento su ciò che definisce la rappresentazione artistica in sé.

Le sue opere contengono sempre l'elemento che svela l'artificio, una simbologia estremamente esplicita in contrasto con la realtà, domande, nomi affibbiati ad oggetti che non sarebbero identificabili così perché “Essere surrealista significa bandire dalla mente il già visto e ricercare il non visto” come si legge da una delle numerose iscrizioni attribuite all'artista nell'anno 1947 e che tappezzano le sale, secondo la moda che impera ormai in Italia nelle mostre più gettonate.
Subito, nella prima sala, Souvenir de Voyage, una tela in cui una mela che indossa una maschera sosta sulla spiaggia, è già una buona premessa dell'allestimento grazie al contributo del Museés Royaux des Beaux Arts de Belgique, alla Fondation Magritte e ai numerosi collezionisti privati, anche se ci troviamo a Palazzo Reale dove non sempre le ciambelle escono col buco.
In Le Baisier (1938), Le Retour (1940), L' Oiseau del ciel (1966) sono riconoscibili i tratti tipici della poetica magrittiana finché non ritroviamo le famose bombette in opere come Le Bonne Fait (1964 – 65).

Ci sono anche moltissimi pezzi minori tra cui il sorprendente gruppo di quattro piccoli olii apparentemente classici nella scelta del soggetto paesaggistico (Les Profondeurs de la Terre del 1930), ma presi nell'insieme sembrano la scomposizione in fotogrammi di un'inquadratura cinematografica, i quattro angoli dello stesso scorcio.
Insomma un percorso davvero interessante, che ci stordisce anche un po': l'utilizzo dei colori freddi e lividi nella loro tonalità più carica è unico in Magritte, è un elemento di continuità che non perde mai nell'arco della sua intera produzione, che svela quasi il suo eterno contatto con la dimensione più infantile. Il tutto vicino a soggetti apparentemente semplici, a figure legate a una bellezza immediata, accompagnate talvolta da scritte in corsivo perfetto.
La mostra tiene in serbo, alla fine, il pezzo che è di Magritte per antonomasia: L'Empire des Lumières del 1961, una tela che è meglio lasciar commentare dalle parole dell'artista stesso: ”Nel quadro L'Impero della Luce sono rappresentate le cose di cui ho avuto l'idea, ossia, esattamente, un paesaggio notturno e un cielo come lo vediamo in pieno giorno. Questa evocazione della notte e del giorno mi sembra dotata del potere di sorprenderci e di incantarci. Questo potere io lo chiamo poesia.”.

Magritte – Il Mistero della Natura – Palazzo Reale, Milano.
Fino al 29 Marzo 2009.

  • René Magritte a Palazzo Reale: luci e misteri del Surrealismo.

  • René Magritte a Palazzo Reale: luci e misteri del Surrealismo.

  • René Magritte a Palazzo Reale: luci e misteri del Surrealismo.

  • René Magritte a Palazzo Reale: luci e misteri del Surrealismo.

Gli ultimi commenti

E' uscito il nuovo singolo + video della metalcore band NEW DISORDER
Città: - Provincia:
dal: 04-11-2013 al: 01-01-2013

Mag Castel ( Maggio Castello)
Città: revello - Provincia: CN
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

BLASTEMA: Nuovo singolo "I MORTI" dal 16 Ottobre in radio e nei digital store e dal 17 ottobre in tour
Città: - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 31-12-2014

Comunicato stampa: Giuseppe Capuana "Il sangue di Giuda" in radio e in digital download dal 17 ottobre
Città: - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 31-12-2014