Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

Redazione - 14.06.2016 testo grande testo normale

Tags: tridente, scuola romana di piazza del popolo, schifano, angeli

Tridenteè la mostra-idea che ha creato un gemellaggio artistico-culturale tra Sermoneta e Artena, cittadine d’arte separate da una montagna.

Un esperimento di come sia possibile fare cultura grazie l'impegno dei due volenterosi Sindaci e delle associazioni, portando nei due luoghi storici una grande mostra d'arte contemporanea internazionale, unendo forze economiche e volontà. Realizzare un duplice polo culturale è l'intento finale, non fine a se stesso per questa mostra, ma con una continuità che annualmente potrà ripetersi nei due Comuni.

La mostra, inaugurata a Sermonetail 4 giugno scorso resterà aperta fino al 10 luglio 2016, suddivisa in due sedi espositive: Chiesa di San Michele Arcangelo e Palazzo Caetani,e dal 16 luglio al 28 agosto 2016 ad Artenanel Museo Archeologico Roger Lambrechts.

Promossa e organizzata da Antonio Fontana, Art & Partners Raffaele Soligo, Lydia Palumbo Scalzi, Fernando Falconi, Comune di Sermoneta: Sindaco Claudio Damiano e Assessorato alla Cultura, Comune di Artena Sindaco Felicetto Angelini e Assessorato alla Cultura, Centro d'Arte e Cultura di Sermoneta, Pro Loco di Sermoneta,è curata scientificamente da Duccio Trombadorie Antonio Fontanacon la consulenza scientifica della storica Galleria Romana Studio Soligocon la collaborazione degli archivi e degli autori viventi.

La mostra documenta la grande forza comunicativa di quella energia corale che si sviluppava negli anni '60 a Roma nel cosiddetto "TRIDENTE" di Piazza del Popolo - Via di Ripetta, Via del Corso e Via del Babuino- formato da quel gruppo di artisti che trasformarono in modo esemplare e definitivo l'arte italiana della seconda metà del '900, irrorando di immagini fino allora mai viste e di ricerche ultra moderne, tutto l'apparato delle arti visive, dai galleristi, ai musei, ai critici, agli storici dell'arte, ai collezionisti, fino ad attrarre altri artisti che aderirono ciascuno a proprio modo ad una idea.

Un arco narrativo con evoluzioni e crescite sorprendenti, che nasce negli anni '60 per approdare ai giorni nostri. Alcuni di questi artisti sono diventati grandi e storici, promotori di una sinergia unica; alcuni sono ancora tra noi, altri non ci sono più. Ma rimarranno tutti parte integrante di un momento irripetibile della cultura e della società italiana.

Ventuno artisti e circa sessanta opere esposte, olii e tecniche miste su tela e carta, disegni, sculture, installazioni e calcografie, degli autori storici fondatori fino agli altri che si unirono in seguito e alle ultime generazioni che ne percepiscono ancora l'influenza artistica: FRANCO ANGELI - MASSIMO ATTARDI - MATTEO BASILE' - MARIO CEROLI - FRANCESCO DE MOLFETTA - TANO FESTA - GIOSETTA FIORONI - CLEONICE GIOIA - EMILIO LEOFREDDI - MASSIMO LIBERTI - MARCO LODOLA - FRANCESCO LO SAVIO - RENATO MAMBOR - ENRICO MANERA - ESTEBAN VILLATA MARZI - PINO PASCALI - MAURIZIO SAVINI - MARIO SCHIFANO - CESARE TACCHI - NICOLO' TOMAINI - JANNIS KOUNELLIS


Interviste e documenti visivi in un video multimediale, proiettato nelle due sedi della mostra, con testimonianze e commenti di: Carlo Ripa Di Meana(già Presidente della Biennale di Venezia), Duccio Trombadori, Laura Cherubini, Alessandro Haber.Fabio Sergentini, Pio Monti, Maria Angeli (figlia di Franco Angeli), Giosetta Fioroni, Luca Beatrice, Angelo Bucarelli, Enrico Ghezzi, Ettore Robosh, Giordano Bruno Guerri, Di Pietro Trasalimenti, Paola Pitagora, Pippo Franco, Annina Nosei,Vittorio Sgarbi, Giuliano Montaldo

La Scuola di piazza del Popolo è stata un movimento artistico nato negli anni Sessanta a Roma, formato da Mario Schifano,Giosetta Fioroni, Tano Festae Franco Angeli che si riunivano al Caffè Rosati a Piazza del Popolo o presso la Galleria della Tartaruga di Plinio de Martiis.
Il movimento venne denominato successivamente Scuola di Piazza del Popolo.

Presto nuovi artisti si unirono alla "scuola", come Pino Pascali, Francesco Lo Savio, Renato Mambor,Jannis Kounellis, Cesare Tacchi, Enrico Manera e Umberto Bignardi. Mario Schifano fu la figura principale del gruppo.

Le parole del direttore artistico Antonio Fontana ipotizzano un raffronto tra accadimenti ed egemonie tra Futurismo e Tridente nel testo del catalogo pubblicato per la mostra, a voler dare una chiarificazione che forse fino ad oggi è mancata: "Pop Italiana: una definizione errata da sempre" ..."Questi artisti riuscirono in modo sorprendente e con merito a riportare in auge una forma di Nuova Figurazione, rompendo, di fatto, l'egemonia dell'informale o astratto che imperversava in quegli anni, escludendo, per così dire, il più anziano Guttuso che in realtà era più orientato verso una pittura di tipo "politico". ..."Ebbene, è qui che, come in un corto circuito, nascono le analogie con Depero e i futuristi"... ..."Tra tutti questi, e per fare chiarezza in modo definitivo, direi che Manera sia da ascrivere, nonostante le sue lamentele, a quell'ovvio filo conduttore di una continua mutazione evolutiva delle idee e dei concetti che dagli anni ‘70-‘80, che con la sua ironia e perseveranza, è stato capace di trasmettere attraverso la sua arte, fino ad oggi". ..."È possibile quindi ipotizzare come nel 1978, in occasione di un nuovo invito per Mario Schifano alla XXXIII biennale di Venezia, in cui si racconta quella storia ormai famosa dello scambio di ritratti tra Schifano e Manera avvenuto proprio in quell'anno, ci sia stato, come tanti hanno osservato, un passaggio simbolico del testimone tra la Scuola Romana e la Nuova Scuola Romana, ovvero tra la prima genesi e le così dette Ultime Generazioni. Anche se poi alcuni critici su tale teoria divergono con opinioni e vedute formalmente discordanti"...

Sicuramente una mostra a cui non si può mancare, anche per visitare le due belle cittadine laziali ricche di storia e tradizioni da scoprire.
Sermoneta (LT) dal 4 giugno al 10 luglio 2016 Chiesa di San Michele Arcangelo - Palazzo Caetani Biglietterie nelle location e gazebo autorizzati ingresso € 5.00 ridotto € 3,00 orari: tutti i giorni dalle 15:30 alle 19:00 sabato e domenica e festivi dalle 10:30 alle 13:00 – 15:30 alle 19:30 - Lunedì Chiuso Artena (Rm) dal 16 luglio al 28 agosto 2016 Museo Archeologico Roger Lambrechts Biglietterie nelle location ingresso € 5.00 ridotto € 3,00 orari: tutti i giorni dalle 15:30 alle 19:00 sabato e domenica e festivi dalle 10:30 alle 13:00 – 15:30 alle 19:30 - Lunedì Chiuso Ufficio stampa: Comune di Sermoneta U. Stampa Stefano Cortelletti stefanocortelletti@gmail.com Studio Soligo raffaelesoligo@gmail.com Lydia Palumbo Scalzi tel 335 5769746 info@lpsarte.it Centro d'Arte e Cultura di Sermoneta tel 340 8589951 angela.calvani@gmail.com Fernando Falconi tel 347 1378045 antonio_falconi@alice.it

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

  • Tridente, la nuova Scuola Romana a Sermoneta e Artena

Link Consigliati

Gli ultimi commenti

Dialoghi del silenzio - mostra personale di Pedro Zamora a cura di Massimiliano Bisazza
Città: Milano - Provincia: MI
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

Premio Letterario Nabokov e Premio Nabokov Racconti
Città: Lecce - Provincia: LE
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013

“L’ultima Foglia Che Cade” il primo singolo di Federica Morrone
Città: Roma - Provincia: RM
dal: 03-04-2013 al: 01-01-2013

ArtExpo Barcelona 2
Città: Barcellona - Provincia:
dal: 01-01-2013 al: 01-01-2013